A settembre il ciclo mi è saltato, ma soffro di questi ritardi…

Salve, praticamente nel mese di Agosto io e il mio ragazzo abbiamo provato ad avere un rapporto, ma senza nessun risultato perché il suo pene non entrava. A settembre il ciclo mi è saltato, ma io purtroppo soffro di questi ritardi o addirittura il ciclo mi salta completamente, e a volte quando ho questi periodi di forte ansia e stress mi salta anche per più mesi. A fine settembre ho avuto delle perdite marroni, simili a quelle che ho ad inizio ciclo, ma sono scomparse come se il mio ciclo non si fosse sbloccato. Siccome ad Agosto il ciclo mi era venuto ad inizio mese e a fine settembre ho avuto queste perdite, in questo mese di ottobre quando sarebbe previsto il mio ciclo? Ad inizio o a fine mese? Il punto è che questo rapporto mi ha solo messa più in agitazione e non capisco più quando aspettare il ciclo. Per un eventuale rischio di gravidanza avevo già chiesto, ma non penso sia possibile perché ha provato ad entrare, ma non riuscendo ci siamo fermati, non è entrata nemmeno la punta, io sono ancora vergine e lui non ha eiaculato.
Ringrazio sempre per la vostra disponibilità e la vostra prontezza a chiarire ogni mio dubbio.

Arianna


Cara Arianna,
rispetto alla dinamica del rapporto i rischi di una gravidanza sono davvero minimi se non nulli, in quanto non vi è stata alcuna penetrazione nè eiaculazione interna.
Purtroppo in una consulenza online è impossibile fare diagnosi specifiche in quanto non conosciamo la tua storia anamnestica nè abbiamo strumenti diagnostici di approfondimento che ci permetterebbe di approfondire la natura di questi ritardi. Visto il persistere di queste irregolarità, qualora non lo avessi già fatto, sarebbe importante confrontarsi con un ginecologo per capire le cause di queste oscillazioni e trovare una adeguata risoluzione. Le irregolarità del ciclo possono essere correlate a specifiche alterazioni della tiroide, alla presenza di infezioni croniche, cisti ovariche, ma come sottolineavi tu stessa ad uno stato di stress persistente o quando ci troviamo di fronte a disordini alimentari. Quando si verifica una situazione di stress vengono prodotti due ormoni il cortisolo e l’adrenalina che ci consentono di far fronte a una situazione di emergenza. Se la situazione si prolunga la reazione “ormonale” di allarme va ad influenzare l’ipotalamo, dove risiedono anche le strutture di controllo del ciclo mestruale. Ciò può causare un blocco dell’ovulazione, o un’alterata produzione del progesterone, per cui le mestruazioni possono presentarsi in anticipo, o ritardare, saltare completamente, o presentarsi con fenomeni di spotting, cioè perdite scarse e scure.
La prevenzione è lo strumento che abbiamo per poterci prendere cura della nostra salute. A volte abbiamo vergogna o timore a rivolgerci ad un medico ma invece è un nostro diritto oltre che un dovere. Non esistono domande stupide o imbarazzanti ma solo il bisogno di essere informati per contenere ansie e timori.
Un caro saluto!

2021-10-04T09:32:05+02:00