Il Concertone di Fedez. La Rai smentisce tutto: “Mai presentata querela”

Nei giorni scorsi era arrivata la notizia di un passo indietro dell'azienda nei confronti del rapper ma ora è la stessa a raccontare una versione diversa dei fatti

“Non è esatto dire che la Rai ha ritirato la querela contro Fedez. La Rai la querela non l’ha mai presentata nei 90 giorni previsti, è diverso”. Qualche giorno dopo la notizia del passo indietro dell’azienda di viale Mazzini, è l’amministratore delegato Carlo Fuortes a mettere i puntini sulle “i” e a spiegare come sono andate veramente le cose dopo il polverone sollevato dal discorso del rapper al Concertone del Primo Maggio. L’artista, dopo la sua performance, aveva accusato la Rai di tentata censura diffondendo, a mezzo social, l’audio della chiacchierata (poco amichevole) avuta telefonicamente con i vertici dell’azienda nel pre-show.

Secondo le notizie trapelate online, a questa azione sarebbe seguita la famosa querela lanciata con l’accusa di diffamazione aggravata nei confronti “della società e di una sua dipendente”, ovvero della vicedirettrice della rete Ilaria Capitani con la quale c’era stato il diverbio filmato e pubblicato. 

LEGGI ANCHE: Pace fatta tra Rai e Fedez: ritirata la querela e ritorno in tv per il rapper

In audizione della commissione di Vigilanza, così, Fuortes ha negato tutto precisando, tra l’altro, che l’attuale Cda della Rai si è insediato il 15 luglio, ben 75 giorni dopo il Concertone. E Fedez non sarebbe stato, quindi, tra le priorità in agenda. 

2021-10-14T13:43:51+02:00