World Pasta Day, oggi è la giornata mondiale della pasta

5 curiosità sulla pasta!

Torna il World Pasta Day, evento che celebra, ogni 25 ottobre, il piatto italiano più amato per antonomasia.
La Giornata mondiale della pasta è stata creata nel 1995 per promuovere un cibo straordinario, buono, salutare, nutriente, accessibile e sostenibile, un pilastro della dieta mediterranea, riconosciuto come patrimonio dell’umanità dall’UNESCO.
In occasione del World Pasta Day, ecco 5 curiosità sulla pasta!

1.La pasta fa ingrassare?

La maggior parte degli italiani identifica i carboidrati con la pasta, ma i cereali sono tanti e di diverso tipo. Fanno ingrassare? No, la loro funzione è quella di dare energia al corpo, nell’arco dell’intera giornata.
Nessuna dieta o stile alimentare sano dovrebbe privarsi di questo carburante per la mente.

2. Perché si chiama pastasciutta?

Il termine è legato al tipo di cucina italiana. Nella maggior parte delle nostre ricette, la pasta, una volta cotta, viene scolata (quindi ‘asciugata’ dall’acqua) e poi condita a piacere.

3. Al dente o scotta?

A meno che non hai problemi di masticazione, la miglior cottura è quella al dente. Più digeribile, ha un basso indice glicemico e favorisce il senso di sazietà.

4. La pasta fa venire sonno?

La pasta non è un alimento difficile da digerire e anzi, si tratta di energia che si libera subito, facilmente spendibile e di grande aiuto per il funzionamento del nostro cervello. Se dopo aver mangiato un piatto di pasta provi un senso di pesantezza, probabilmente il responsabile è un’eccessiva concentrazione di grassi nel condimento.

5. Esiste la pasta dolce?

Esiste, ed è una ricetta ideata dallo chef Valerio Braschi, vincitore di Masterchef 6.
Per la sua versione dolce degli spaghetti al pomodoro, lo chef utilizza gli ingredienti classici della ricetta, ma cambia la preparazione: “La pasta è cotta in acqua dolce, il pomodoro caramellato e il basilico servito come gelato, il tutto sotto un’abbondante spolverata di cocco rapè al posto del formaggio grattugiato”. La ricetta è consultabile sul blog di Wmf.

 

 

2021-10-25T10:20:26+02:00