Vi scrivo per avere una delucidazione riguardo l’anello nuvaring…

Buongiorno esperti,
vi scrivo per avere una delucidazione riguardo l’anello anticoncezionale nuvaring, delucidazione che penso chiederò anche alla mia ginecologa. A marzo 2020, dopo un anno e mezzo di utilizzo, essendo in quarantena, avevo deciso di sospendere l’anello. Ma dopo qualche mese, ad agosto, ho deciso di ricominciare ad utilizzarlo. Tuttavia, da qualche mese, avverto un pizzicore, un fastidio all’ovaio sinistro (solo quello) che non avevo mai provato. Non è un dolore continuo, è giusto un pizzicore che dura qualche secondo, non di più, e poi per giorni sparisce. Non ho mai avuto perdite di sangue, né altri sintomi. Mi sono però resa conto che quando ho dei rapporti, sopratutto se non mi sono ancora “scaricata”, sono stitica e in determinate posizioni avverto lo stesso fastidio che poi diventa vero e proprio dolore e per questo spesso faccio fermare il mio fidanzato. Tuttavia non sempre mi capita, e magari al rapporto successivo, nelle stesse posizioni non sento nulla. Se all’inizio non ci davo peso, adesso inizio a preoccuparmi. Cosa potrebbe essere? Ho paura che possa esserci qualche problema serio, sopratutto perché sono super ansiosa di mio e soffro di attacchi di panico, e al solo pensiero di andare dalla ginecologa e scoprire qualcosa di strano mi fa mancare il respiro. Potrebbe essere dovuto al dosaggio dell’anello? Dovrei smettere di usarlo? 

Anonima


Cara Anonima,
è difficile darti risposte certe e precise in una consulenza online, ma possiamo provare a tranquillizzarti fino a quando non avrai una valutazione più precisa ed attendibile dalla tua ginecologa. Anche rispetto al caso di sospendere Nuvaring crediamo che sia importante chiedere prima un parere. Tornando al fastidio all’ovaio l’ipotesi che possiamo fare è che la stitichezza possa essere una causa. La stipsi può provocare degli spasmi intestinali e quindi ripercuotersi il tutto anche in quelle zone. Crediamo che non ci sia proprio nulla di cui preoccuparsi, ma riteniamo importante un approfondimento ginecologico dove sicuramente troverai risposte ancor più rassicuranti.

Sperando di averti tranquillizzato ti invitiamo a scriverci per qualsiasi dubbio o perplessità.
Un caro saluto!

2021-11-02T11:57:04+01:00