C’era una volta il Medioevo: il sindaco di Terni vieta minigonne e scollature

L'ordinanza è valida fino al 31 gennaio 2022

Il sindaco di Terni, il leghista Leonardo Latini, al centro della polemica per aver vietato l’uso di minigonne e scollatura perché “espressione di atteggiamento che mira ad offrire prestazioni sessuali a pagamento“. Insomma, per Latini è concesso far vedere solo la pelle viso (forse), delle mani (forse), delle braccia (forse) e dei piedi (forse) altrimenti è prostituzione. Una ‘lotta’, quella primo cittadino, per contrastare il degrado urbano e per non turbare la vivibilità dei luoghi pubblici. Le uniche ad essere ferite, però, sono solo e sempre le donne che, ancora una volta, vengono messe sotto la lente di ingrandimento come se fossero il ‘male del mondo’. Come se la loro vagina sia stampata su ogni centimetro del loro corpo e gridi ‘hey sono qui, vieni a farti un giro con me’. In questa brutta favola, che inizia con ‘C’era una volta il Medioevo…’, c’è anche il divieto di “chiedere informazioni ai soggetti che pongono in essere gli atteggiamenti sopraindicati“. Insomma, se hai un appuntamento, hai il telefono scarico, hai necessità di chiedere ‘scusi dove via tal dei tali?’ e l’unica persona alla quale chiedere informazioni è una ragazza con la minigonna o con la scollatura, secondo l’ordinanza comunale (valida fino al 31 gennaio 2022) devi rinunciare al tuo impegno.

Alla base dell’ordinanza del sindaco Latini c’è una ‘V A L I D I S S I M A’ motivazione: “contrastare l’aumento della prostituzione in strada e la conseguente insicurezza per i cittadini”. Allora per contrastare lo spaccio di droga, per esempio, nessuno potrebbe indossare una camicia floreale e il gel sui capelli altrimenti potrebbe essere scambiato per un narcotrafficante. 

Così facendo, caro (si fa per dire)sindaco, si legittima lo stupro oppure a chiedere a una ragazza (visto che il discorso del primo cittadino è declinato al femminile ) quanto costa una notte o un’ora di sesso con colei che voleva semplicemente indossare una gonna corta e non illudere gli sguardi viscidi di chi incontra tra le strade di Terni.

2021-10-30T12:32:00+02:00