I social contro Travis Scott: i morti al suo concerto un sacrificio per Satana

Crescono le teorie complottiste sull'Astroworld Festival. Intanto, Fortnite avrebbe deciso di chiudere la collaborazione con il rapper

L’Astroworld Festival di Travis Scott finito in tragedia continua a far discutere fan e curiosi. E, mentre continuano le indagini per stabilire come si sia formata la calca che ha ucciso 8 persone, crescono le teorie e le supposizioni sui social. Quelle più in voga al momento puntano il dito contro Satana.

Sì, perché – secondo il popolo di TikTok – il concerto del rapper sarebbe stato un vero e proprio rito dedicato al Signore delle Tenebre e i segnali sarebbero stati sotto gli occhi di tutti. Primo tra tutti la pianta del palco: una croce rovesciata, portale degli Inferi.

La stampa sulla maglia indossata da Scott, non a caso, sembrerebbe contenere figure umane che ne varcano la soglia. Il live, quindi, potrebbe essere stato solo un mezzo per arrivare a un sacrificio umano: quello da dedicare al demonio. Fiamme ed effetti speciali non avrebbero fatto altro che aggiungere il tocco finale alla generale atmosfera esoterica.

Fortnite mette fine alla collaborazione con Travis?

Cospirazioni a parte, i primi effetti della tragedia cominciano a ricadere anche sul lavoro di Travis Scott. Fornite ha deciso di tagliare ogni rapporto con l’artista eliminando l’emote Out World dal negozio oggetti. L’anno scorso, la piattaforma aveva realizzato una skin in collaborazione con il musicista per il live virtuale, Astronomical, che ha portato sulla piattaforma oltre 12 milioni di utenti in contemporanea. Al momento, sembra che solo Out World sia stato bandito ma difficile dire se comparirà nuovamente dopo la tragedia di Houston.

2021-11-10T13:14:57+01:00