Empoli – Fiorentina, identificato il molestatore di Greta Beccaglia

La giornalista: "La mia scelta è quella di denunciare perché tali gesti non sono ammissibili".

Continuano a fare scalpore le immagini del post Empoli – Fiorentina e le molestie in diretta alla giornalista di Toscana Tv Greta Beccaglia. La cronista è stata più agguerrita che mai dal primo momento a trovare “nome e cognome” dell’uomo che le ha palpeggiato il sedere. L’individuo, secondo quanto riportato dal Corriere della Sera, sarebbe stato identificato dalle forze dell’ordine grazie alle telecamere di sorveglianza dello stadio e al video del collegamento. Ora si attende solo la testimonianza della Beccaglia per capire il reato da imputargli.  La 27enne, già all’indomani del fatto, aveva dichiarato: “La mia scelta è quella di denunciare perché tali gesti non sono ammissibili”.

Il fatto

Davanti lo stadio Castellani di Empoli, Greta si è ritrovata presto accerchiata dalla folla che usciva alla fine del match finito 2 a 1 per la squadra di casa. “Non credevo potesse accadere una cosa del genere”, ha raccontato commentando le immagini che parlano da sole. “Anche il cameraman che era con me- ha spiegato- mi ha detto di non aver mai visto nulla di simile in 40 anni. E c’è di più di quanto si vede nei pochi secondi arrivati online: “Qualcuno mi ha anche toccato le parti intime”.

Il dopo è stato una valanga di messaggi di solidarietà arrivati da calciatori, colleghi e tifosi. Alcuni messaggi sono stati indirizzati anche al giornalista conduttore Giorgio Micheletti, il quale dallo studio di Toscana Tv ha invitato la collega a mantenere la calma e non prendersela.

“In realtà- ha detto Greta- non aveva capito bene cosa stava accadendo. Poi è stato prontissimo a difendermi ed interrompere il tutto. Io voglio solo fare il mio lavoro: e non sono mai scesa a compromessi con nessuno.

2021-11-30T13:46:18+01:00