Drag Race Italia, Tommaso Zorzi e Priscilla raccontano il programma a Tv Talk su Rai 3

Dopo Mediaset e Discovery, oggi Tommaso Zorzi è approdato in Rai

4 Dicembre 2021

Dopo Mediaset e Discovery, oggi Tommaso Zorzi è approdato in Rai per partecipare al programma targato Rai 3 ‘Tv Talk’. Il conduttore di Drag Race ha raccontato insieme alla collega Priscilla il talent show di Discovery +, composto da 6 puntate, disponibili sulla piattaforma ogni venerdì.

Zorzi: “Quello che offende sempre i bigotti è la libertà”

“Essere drag sono tante arti”, ha detto Zorzi. “Tutto quello che è il loro show viene da loro, hanno fatto tutto da sole”. Dopo la prima puntata di Drag Race Italia, Instagram ha chiuso il profilo del programma a causa delle numerose segnalazioni arrivate. Interrogato sulla vicenda Tommaso Zorzi ha spiegato: “Quello che offende sempre i bigotti è la libertà, perché noi abbiamo raccontato un mondo con estrema leggerezza ma non superficialità. Quando un personaggio non è più raccontato come una macchietta ma come un artista, fa paura e allora li mi segnali la pagina”. Il conduttore poi ha scherzato: “Ma ci hanno fatto un grande favore perché grazie alla segnalazione abbiamo avuto tantissima press gratuita”. E alla domanda “Chi vorrebbe come ospite politico?”, Zorzi è stato chiaro: “Credo che ci siano tanti politici ai quali farebbe comodo sedersi anche solo 10 minuti sulla poltrona dei giurati Meloni e Salvini dovrebbero venire col microfono spento solamente a guardare”, ha detto ridendo.

“Voglio fare questo lavoro seriamente. Per farsi le ossa bisogna staccarsi dalla tv generalista perché si pensa solo allo share. Dove sono io (Discovery ndr) posso lavorare sui contenuti e sul messaggio e ho preferito farmi le ossa con il mio modo di comunicare.

Priscilla: “Drag Race Italia è un sogno che diventa realtà”

Nel programma anche la drag Priscilla, che del talent ha detto: “Drag race è un sogno che diventa realtà perché pensavano che il Paese non fosse ancora pronto. E’ un grosso traguardo raggiunto. Il tema della sessualità è trattato in maniera molto naturale. Drag race è un messaggio. Siamo uomini con la parrucca e pertanto stiamo già lanciando un grosso messaggio. Mi sono trasferita all’estero perché il pubblico è più educato, con Drag Race ho avuto la possibilità di far conoscere l’arte drag al grande pubblico perché si tratta di un vero lavoro e dietro c’è una preparazione pazzesca”.

2021-12-04T16:39:27+01:00