Entra in vigore il super green pass: cosa bisogna sapere e dove sarà necessario

Il certificato 'rafforzato' servirà da oggi al 15 gennaio anche in zona bianca

6 Dicembre 2021

Oggi è il giorno del super green pass. Il certificato ‘rafforzato’ entra in vigore da oggi al 15 gennaio. Si ottiene solo con vaccinazione o guarigione e la sua validità è di 9 mesi. La certificazione sarà necessaria anche in zona bianca e per svolgere diverse attività. Chi ha già il green pass, perché vaccinato o guarito dal covid, non dovrà fare nulla: il suo documento verde verrà automaticamente riconosciuto come ‘rafforzato’ dalla app VerificaC19. Il green pass ‘base’ rimarrà invece valido per prendere i mezzi e andare a lavorare. Ecco cosa cambia:

Lavoro: si continua con green base. Obbligo vaccinale per alcune categorie

Nulla cambia per accedere al posto di lavoro, si continua come fatto finora: accesso con green pass base o tampone negativo. Con il nuovo decreto però, scattano dal 15 dicembre gli obblighi vaccinali per alcune categorie di lavoratori: personale amministrativo della sanità, docenti e personale amministrativo della scuola, militari, forze di polizia e soccorso pubblico. Inoltre, i professionisti della sanità dovranno fare il richiamo del vaccino anti-Covid. Nelle mense aziendali, invece, sarà sufficiente il green pass base.

Trasporto pubblico: da oggi richiesto il green pass base

Con il nuovo decreto, da oggi (a differenza di quanto avvenuto finora), sarà possibile prendere i mezzi solo con il super green pass. La certificazione rafforzata sarà necessaria per salire su treni, metropolitane, autobus e treni regionali. Per il trasporto pubblico locale, invece, basterà il green pass base. I controlli verranno fatti a campione dal personale delle aziende del trasporto locale, coadiuvato dalle forze dell’ordine. Le modalità saranno stabilite dalle singole regioni.

Bar e ristoranti: accesso solo con super green pass

Per consumare ai tavolini all’interno di un bar o al ristorante non basterà avere il tampone negativo: servirà per forza il super green pass. Chi non avrà il certificato verde dovrà consumare ai tavoli all’aperto.

Teatri, cinema e stadio solo con super green pass

Per consentire alle attività commerciali di non chiudere, tranne in zona rossa, per andare al cinema, teatro, discoteca, sala da concerto o stadio sarà necessario il super green pass. Esclusa la zona rossa dunque, tutto rimane aperto. In alcune cirtcostanze potrebbe solamente variare la capienza dei visitatori ma le attività non chiuderanno in zona gialla e arancione.

Tampone ancora valido per musei, mostre e hotel

Per andare al museo o in albergo (compreso il ristorante della struttura),sarà ancora valido il tampone negativo. Con il green pass base si potrà accedere anche a musei, mostre, biblioteche e archivi.

Palestre e impianti sportivi e da sci: basterà il certificato base

Lo sport all’aperto potrà continuare ad essere praticato senza green pass. Per quanto concerne invece le strutture al chiuso, come palestre, piscine o campi sportivi, servirà la certificazione semplice o il tampone negativo. Stessa cosa se si utilizzano gli spogliatoi di campi da paddel o calcetto. E per lo sci? Per utilizzare seggiovie, cabinovie e funivie coperte, sarà necessario il green pass base 

 

 

 

 

2021-12-07T13:46:52+01:00