Bortuzzo, probabile sconto di pena per chi gli ha sparato e sul web l’hashtag #giustiziapermanuel

Via libera della Corte di Cassazione al processo bis per il tentato omicidio dell'ex nuotatore

16 Dicembre 2021

Mobilitazione sul web per Manuel Bortuzzo. A scatenarla il via libera della Corte di Cassazione al processo bis per il tentato omicidio dell’ex nuotatore. Quella verrà valutata sarà l’aggravante della premeditazione. Se questa venisse meno infatti, i due imputati Lorenzo Marinelli e Daniel Bazzano condannati a 14 anni e otto mesi in secondo grado, potrebbero usufruire di uno sconto della pena.

Entrambi di Acilia, incensurati ma vicini alla mala locale, i due avevano confessato l’agguato: “Pioveva, era buio, è stato un errore”. A sparare, ‘sull’errato bersaglio’ è stato Marinelli, mentre Bazzano era alla guida dello scooter piombato su Manuel e la sua fidanzata intenti ad acquistare sigarette ad un distributore automatico.

L’incidente di Manuel Bortuzzo

Erano passate da poco le 2 di notte del 3 febbraio 2019, quando Bortuzzo, 19 anni, in piedi davanti a un distributore di sigarette all’Axa a Roma insieme alla sua ragazza Martina Rossi, viene raggiunto da una serie di colpi di pistola sparati da Bazzano e Marinelli, rimanendo paralizzato alle gambe. Per i due la Procura aveva chiesto una condanna a 20 anni di carcere. I due aggressori hanno scelto il rito abbreviato che prevede lo sconto di un terzo della pena.

La notizia ha fatto il giro della rete e in tantissimi si stanno schierando con Manuel Bortuzzo tanto che l’hashtag #giustiziapermanuel è già nei trend.

 

2021-12-17T16:57:09+01:00