“Il mio tempo è ora”, Folcast torna con un nuovo disco a un anno dal suo Sanremo

Esce stanotte “Tempisticamente”, 8 tracce anticipate dal singolo portato all’Ariston “Scopriti”

Ci ha fatto cantare con “Scopriti”, il singolo che lo ha visto classificarsi terzo nella categoria ‘Nuove Proposte’ di Sanremo 2021. Ci ha fatto scatenare con il successivo “Senti che musica”, in coppia con Roy Paci e ora è pronto a completare il cerchio. Esce stanotte “Tempisticamente”, il nuovo disco di Folcast. Il secondo della sua produzione. 

Classe 1992, attitudine soul e un groove che non passa inosservato, il cantautore non vedeva l’ora di mostrarsi al pubblico e lancia 7 brani (+1, la chiusura è una versione live di “Scopriti”) che raccontano la necessità di sfruttare ogni occasione perché “il più delle volte il tempo è ora”. Ne è sicuro Daniele Folcarelli, questo il vero nome dell’artista romano, che ai nostri microfoni ha raccontato il progetto prodotto da Tommaso Colliva.

A poco meno da un anno dall’esperienza nella città dei fiori, Folcast presenta un progetto di cui andare fieri. Pensato per la dimensione live ed espressione di una musica nata senza troppi ragionamenti, senza pressioni, in un fluire di suoni dai quali è impossibile non lasciarsi trascinare. Per alcuni, ammette lo stesso 29enne sarà un progetto da apprezzare pian piano ma forse, proprio per questo, vale la pena “concedergli il giusto tempo”

Nella tracklist anche Davide Shorty, collega e ormai amico con il quale unisce la sua voce in “Cosa ci faccio qui”, brano che da domani sarà in rotazione radiofonica come singolo. 

L’intervista ↓

Guarda la chiacchierata che abbiamo fatto con Folcast alla vigilia dell’uscita del disco ↓

Ad aprile il tour nei club. Il calendario:

01 aprile, Smav – SANTA MARIA A VICO (CE) 

02 aprile, Mercato Nuovo – TARANTO 

14 aprile, Locomotiv – BOLOGNA

15 aprile, New Age – RONCADE (TV)

16 aprile, Spazio 211 – TORINO

27 aprile, Magnolia – MILANO 

28 aprile, Dejavu – SANT’EGIDIO DELLA VIBRATA (TE) 

29 aprile, Largo Venue – ROMA

30 aprile, Sala Vanni – FIRENZE 

2022-01-13T17:32:49+01:00