‘Giorni della merla’, sono davvero i giorni più freddi dell’anno?

È vero che le temperature si abbasseranno il 29, 30, e 31 gennaio?

Nella tradizione popolare italiana, il 29, 30, e 31 gennaio sono chiamati ‘giorni della merla‘, ossia quelli che dovrebbero essere i giorni più freddi dell’anno. Secondo le credenze, infatti, in questo periodo le temperature scendono notevolmente, dando vita al picco invernale.
Ma è davvero così?

Ovviamente no. La tradizione non trova riscontro scientifico, anzi. Le statistiche degli ultimi anni la confutano sotto ogni punto di vista.

Ma da dove proviene questa credenza?

Si pensa derivi da una leggenda popolare. Durante un gelido inverno, una merla bianca con i suoi pulcini si rifugiò in un comignolo per trovare riparo dal freddo. Ne uscirono solo il 1° febbraio, ma il loro piumaggio era passato dal bianco candido al grigio, a causa della fuliggine.
La leggenda recita che da quel giorno tutti i merli femmina e i pulcini della specie nascono grigi (i maschi della specie hanno un piumaggio nero).

I giorni della merla trovano forte similitudine con la tradizione americana del giorno della marmotta (2 febbraio): se i giorni della merla sono freddi, la primavera sarà bella. Se caldi, la primavera tarderà.

 

2022-01-28T09:25:09+01:00