Al via gli incontri nelle scuole del progetto ‘We all Say NO’

Iniziativa di Adiconsum in collaborazione con l’Agenzia di stampa Dire

Spiegare e far comprendere ai ragazzi l’importanza della proprietà intellettuale e del perché va tutelata, è il fulcro del progetto ‘We all say NO’, prosecuzione di due precedenti progetti europei (PeersSay NO e Peers2PeersSay NO) portati avanti con grande successo dal 2017.

‘We all Say NO’ condotto in collaborazione con l’Agenzia di stampa Dire, patrocinato dal ministero dell’Istruzione, finanziato da EUIPO (Ufficio dell’UE della proprietà intellettuale), e supportato da CREDA, Univerona, Università Europea e Fapav, si rivolge in particolare ai ragazzi della scuola primaria, secondaria di I e II grado, agli studenti universitari e ai docenti, con un approccio di ‘peer-education’, rivelatosi molto utile nell’insegnamento ai giovani. In pratica, negli incontri con gli studenti, Adiconsum e Agenzia Dire, attraverso video e dimostrazioni pratiche, spiegano come distinguere i prodotti veri da quelli contraffatti o come scaricare legalmente, rispettando quindi il copyright, contenuti online come musica, film, software, videogiochi, lasciando poi alla creatività dei ragazzi la realizzazione di un messaggio rivolto ai loro coetanei.

L’educazione alla legalità, la conoscenza dei propri diritti e doveri e delle leggi sono competenze di importanza strategica per la vita personale e professionale. Sarà il liceo statale Enrico Boggio Lera di Catania a fare da apripista agli incontri di ‘We all say NO’ per questo 2022. L’incontro vedrà la partecipazione di 2 classi.

A seguire i prossimi incontri già programmati per il mese di marzo per un totale di 20 classi:

– 8 marzo 2022 – ICS Eduardo De Filippo di Guidonia Montecelio (RM)
– 9 marzo 2022 – Liceo ginnasio statale Gian Battista Vico di Napoli
– 10 marzo 2022 – ICS Eduardo De Filippo di Guidonia Montecelio (RM)
– 11 marzo 2022 – ICS Paola Sarro di Roma
– 14 marzo 2022 – IC Viale Legnano di Milano.

2022-03-03T13:12:23+01:00