Frequento un ragazzo meraviglioso ma il mio ex mi confonde…

Buonasera,
sono di nuovo qua a cercare un confronto e a chiedere aiuto a voi, che in passato mi avete già aiutata ad affrontare una situazione per me molto difficile.
Ho 24 anni e da circa otto mesi ho chiuso una relazione per me importantissima. A Luglio scorso, infatti, sono stata costretta a lasciare il mio ragazzo non per mancanza di amore ma perché lui purtroppo non era più lo stesso, non mi trattava come meritavo, non mi considerava, era completamente “spento”, oltre ad aver iniziato a manifestare evidenti problemi con se stesso. La nostra è stata una relazione altalenante, durata un anno, durante il quale lui mi aveva già lasciata una volta per poi tornare pentito un paio di mesi dopo. Durante la scorsa estate non è mai sparito del tutto dalla mia vita, ha continuato a comparire con qualche messaggio di tanto in tanto, qualche risposta su Instagram, ma niente di più, fino ad Ottobre quando ci siamo visti in occasione della mia festa di laurea alla quale avevo invitato i suoi amici (diventati, nell’arco del tempo, anche miei) e, di conseguenza, anche lui (nella vana speranza di rivederlo, ammetto). Insomma, lui è venuto e ci siamo ritrovati a parlare per ore da soli di noi, della nostra situazione. Complice anche l’alcool, tra una parola e l’altra, ci siamo baciati più e più volte. Il giorno dopo l’ho contattato chiedendogli se avessimo potuto vederci, dato che volevo solo parlare e chiarire una volta per tutto la nostra situazione “chiusa ma non chiusa”. Lui ha accettato ma, tra una scusa e l’altra, alla fine non si è presentato e mi ha evitata. Da quel punto lì, basta, ci siamo sentiti solo in occasione del mio compleanno a Gennaio, quando lui mi ha fatto gli auguri.
In tutto questo, a Novembre ho conosciuto un ragazzo e da circa un mese ci frequentiamo ufficialmente. Lui è uscito da pochissimo da una relazione della quale io so tutto e lui sa perfettamente la mia situazione, ovvero che sto ancora faticando a stare in piedi dopo il ragazzo precedente e che sono spaventata un po’ da tutto questo mondo, dalle coppie, dalle ufficializzazioni. Insomma, sa. Nonostante questo e nonostante la complessità del mio carattere lui è presissimo da me ed è fantastico, mi tratta come nessuno ha mai fatto. Mi riempie di attenzioni, fa di tutto per vedermi anche solo cinque minuti al giorno tra una pausa di lavoro e l’altra, organizza gite, cene, fa di tutto per rendermi felice e vedermi star bene. Tutte cose che mi sono sempre mancate. Dopo il mio ex ho avuto altre frequentazioni ma le ho tutte smorzate sul nascere perché sentivo che non erano per me. Lui invece è diverso ed io voglio darmi tempo per conoscerlo e per capire se può esserci davvero qualcosa di importante, se posso provare qualcosa per lui.
Il problema per il quale vi sto scrivendo è e rimane, ahimè, il mio ex. So di non averlo dimenticato e non pretendo nemmeno di farlo, so di provare ancora cose importanti per lui ma allo stesso tempo so benissimo che lui non può essere la persona per me. Non riesco, però, a lasciarlo andare. E di conseguenza non riesco nemmeno a buttarmi in tutto e per tutto con questo nuovo ragazzo, che si meriterebbe il mondo. Sto bene con lui, mi sento ascoltata, mi sento apprezzata, desiderata, e devo dire che mi stupisce tantissimo il modo in cui io riesca ad essere al 100% me stessa in sua presenza. So che potrebbe essere quello giusto. Ma oltre ai miei pensieri e alle mie stesse preoccupazioni, che non fanno altro che frenarmi, ci sono anche fatti concreti. Da una settimana a questa parte il mio ex ha ripreso a farsi sentire, complicandomi tutto. Inspiegabilmente (almeno per me) è comparso dal nulla, scrivendomi palesemente con delle scuse, e mandandomi in tilt. Solo leggere il suo nome sullo schermo mi agita, mi fa schizzare il cuore in gola. Io non riesco a capire cosa voglia, anche perché fa tutto lui, mi scrive e poi sparisce per giorni. L’unica volta che ha fatto così in passato è stato per tornare da me, con calma, ogni giorno un po’ più vicino fino a chiedermi di vederci.
Io non so cosa fare, non capisco se i miei blocchi col nuovo ragazzo sono dovuti solo ad un’incredibile paura di tornare in una relazione, se ho paura che così facendo chiuderò davvero tutte le porte al mio ex, se semplicemente non sono ancora pronta. Sarei ipocrita a dire che non mi faccia piacere ricevere messaggi dal mio ex, perché sono la ragazza più felice del mondo quando mi scrive. Eppure questa cosa mi fa anche tanta, tanta paura. Perché so che se me lo trovassi davanti non riuscirei a ragionare col cervello ma allo stesso tempo non voglio rischiare di bruciare tutto quello che sto costruendo nel mio presente in questa nuova frequentazione per via di una persona del mio passato che, magari, da me non vuole assolutamente nulla se non scombussolarmi. Come devo comportarmi?
Grazie per l’aiuto che mi avete sempre dato e che date ad un sacco di altre persone.

Anonima, 24 anni


Cara Anonima,
grazie per la fiducia che riponi nel nostro servizio siamo contenti che voi possiate avere uno spazio di confronto. Scrivere spesso aiuta anche a mettere ordine tra i pensieri e le emozioni che si intrecciano tra di loro.
Non è per nulla facile voltare pagina, mettere un punto soprattutto perchè tu non hai mai avuto la possibilità di poter avere un confronto definitivo con lui. Questo scomparire e apparire all’improvviso fuori dal tuo controllo, probabilmente segna un legame invisibile che fa sentire ancora ancorati a qualcosa… Può essere una risposta, una conferma, il bisogno di sentirsi importante tanto da ritornare sempre da te, potrebbe essere un modo in cui la paura, la delusione ti ricorda di non investire su altro.
A volte scegliamo persone che si incastrano perfettamente con le nostre paure, soprattutto quelle più nasconde, con quel bisogno di non sentirsi mai perfettamente adeguati per essere amati. Si scelgono storie dove mettiamo alla prova l’altro per sentirci visti, apprezzati e definiti.
Ma ci sembra importante, che aldilà di nuove avventure, tu possa proprio ripartire da te, dal bisogno di avere fiducia in te stessa, e soprattutto di fare spazio a ciò che può veramente regalarti benessere.
Lasciare andare una relazione non è mai facile, rappresenta sempre un fallimento, perdere probabilmente anche una parte di te, ma in realtà ogni storia lascia la possibilità di scoprire chi siamo e cosa davvero vogliamo nelle relazioni.
Prenditi il tuo tempo per conoscere questa persona che invece, ci sembra di capire, stimola la tua vitalità.
Rispetto al tuo ex prova a capire se questo ritorno è davvero un tuo bisogno, una voglia di mettere un punto, se è il modo del tuo ex per non sentirsi solo, o se invece davvero senti che c’è ancora uno spazio autentico condiviso che può portare a costruire qualcosa.

Abbiamo provato a darti degli spunti di riflessione, torna a scriverci per farci sapere cosa ne pensi.
Un caro saluto!

 
2022-03-16T10:35:09+01:00