regione lazio

Occupazione, nel Lazio “segno più”

cercare-lavoroRoma – “La ‘svolta’ nell’occupazione annunciata dai dati di Unioncamere che vede Roma e il Lazio come traino della ripresa per il centro Italia sono la migliore testimonianza che stiamo vincendo anche questa sfida. Un obiettivo a cui stiamo puntando unendo il rigore all’innovazione per sostenere le imprese e aiutare i cittadini nella ricerca di un impiego.

Abbiamo scommesso, sin dall’inizio, sulle politiche attive e abbiamo investito in poco piu’ di un anno circa 100 milioni di euro per nuove opportunita’ di lavoro e oltre 140 milioni di euro di fondi in arrivo con la nuova programmazione europea. Il saldo positivo di oltre 2.100 occupati nella nostra regione nel primo trimestre dell’anno dimostra che la strada intrapresa e’ quella giusta. Continueremo ad investire in questa direzione, nel segno dell’innovazione e dello sviluppo. Il Lazio cambia anche in questo e crea nuovo lavoro”.

Lo dichiara il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti commentando i dati di Unioncamere sull’occupazione nel primo trimestre 2015. “Il segno ‘piu” di fronte al numero degli occupati nei primi tre mesi del 2015 nella nostra Regione- spiega l’assessore regionale al Lavoro, Lucia Valente- ci ripaga del lavoro fatto e delle misure messe in campo finora. Stiamo dando attuazione concreta alla Garanzia Giovani e, per attuarla, abbiamo costruito un modello di servizi per il lavoro che tiene insieme pubblico e privato. Ora con i fondi della nuova programmazione europea finanzieremo il contratto di ricollocazione e il sostegno al reddito per le persone in cerca di nuova occupazione. Il percorso e’ ancora lungo. Le aziende in crisi e i lavoratori che un’occupazione non ce l’hanno o l’hanno persa sono ancora troppi. E’ anche per loro che metteremo in atto tutte le misure possibili per confermare i segnali di ripresa occupazionale e diminuire sempre di piu’ i numeri della disoccupazione nella nostra Regione”.