regione lazio

Meeting Cinema&Storia: due giorni a Cassino con Elio Germano

elio-germanoRoma – Sarà Elio Germano, una fra le più brillanti stelle nel firmamento del cinema italiano e internazionale, a inaugurare il Meeting “Cinema&Storia” a Cassino. L’attore romano incontrerà – venerdì 17 aprile (ore 11.00) al Teatro Manzoni (Piazza G. Diamare) – gli studenti delle scuole superiori del Lazio.

Germano, che qualche anno fa ha vinto il premio come miglior attore al Festival del Cinema di Cannes riportando così l’onorificenza in Italia dopo l’ultimo successo di Marcello Mastroianni di oltre venti anni fa, parlerà insieme al critico cinematografico Fabio Ferzetti, ideatore del progetto 100+1. Cento film e un paese, l’Italia. I due relatori passeranno in rassegna – raccontandoli e inquadrandone aspetti insoliti – alcuni grandi capolavori della produzione cinematografica italiana quali L’onorevole Angelina di Luigi Zampa, La Grande Guerra di Mario Monicelli, Tutti a casa di Luigi Comencini, Uomini contro di Francesco Rosi e Brutti, sporchi e cattivi di Ettore Scola.

Un rapporto, quello tra il cinema e la storia, che caratterizza le due intense giornate di attività culturale a Cassino – luogo simbolo della Memoria storica nazionale – a cui partecipano oltre 300 studenti accolti, tra gli altri, da Massimiliano Smeriglio, Vice Presidente della Regione Lazio, Assessore Formazione, Ricerca, Scuola, Università, e da Daniela Bianchi, Vice Presidente della Commissione Cultura della Regione Lazio e Nicola Borrelli, Direttore Generale per il Cinema del Ministero dei Beni e delle Attività culturali e del turismo. Un’occasione importante per far conoscere la Storia d’Italia agli studenti attraverso le immagini del nostro miglior cinema del secondo dopoguerra; un percorso fatto anche attraverso i luoghi – come l’Abbazia di Monte Cassino, il Museo Historiale (pensato dal Premio Oscar Carlo Rambaldi) e il parco della Memoria San Pietro Infine, dove è stato girato La Grande Guerra di Mario Monicelli – utili a rievocare i momenti salienti del nostro passato. Un appuntamento a cui parteciperanno storici, testimoni e protagonisti della cultura che si confronteranno con gli studenti, offrendo un’occasione significativa di riflessione, studio, confronto e approfondimento.

A 100 anni di distanza, particolare valore e importanza assume il ricordo della Grande Guerra, con un’attenzione significativa anche alla Seconda Guerra Mondiale di cui la città di Cassino è stata tragico teatro. Nell’ambito del progetto Resistenza in Lettere, gli studenti avranno poi modo – sabato 18 aprile – di partecipare a un focus su questo fondamentale periodo storico attraverso testimonianze dirette, approfondimenti storici e la visione del documentario 25 aprile 2014. Lettere di condannati a morte della Resistenza italiana, ideato e diretto dal regista Pasquale Pozzessere. Interviene anche Marika Venezia, moglie di Slomo.

Il Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti, al quale si deve l’input dell’iniziativa, ha così voluto promuovere per il secondo anno consecutivo il Meeting “Cinema&Storia” rivolto alle scuole superiori del Lazio, nella convinzione che il cinema italiano abbia contribuito in modo decisivo alla costruzione dell’identità del nostro Paese. L’incontro è a cura del Progetto ABC Arte Bellezza Cultura, con il sostegno della Direzione Generale per il Cinema del MiBACT, in collaborazione con l’Istituto Luce Cinecittà, le Giornate degli Autori, la Roma Lazio Film Commission, Bianca Film.