regione lazio

Rosati: “Un convegno a settembre dove lanceremo delle borse di studio come Arsial-Regione Lazio per gli istituti superiori”

Roma – “Tra le tante iniziative che la Regione Lazio ha messo in campo per l’Expo, ce n’e’ una che mi sta particolarmente a cuore: faremo una grande riflessione sulla dispersione del cibo, un convegno a settembre dove lanceremo delle borse di studio come Arsial-Regione Lazio per gli istituti superiori, affinche’ i progetti migliori per la lotta alla dispersione del cibo possano avere luce”. A dirlo l’amministratore unico di Arsial, Antonio Rosati, a margine della presentazione dell’appello per salvare Civita di Bagnoregio lanciato oggi dal governatore del Lazio, Nicola Zingaretti, nella sede dell’associazione Civita.

“Perche’ durante l’Expo dobbiamo giustamente valorizzare e fare conoscere i nostri prodotti- ha aggiunto Rosati- ma raccogliendo una riflessione che reputo altissima, perche’ non possiamo dimenticare che in questo momento la concentrazione della ricchezza va in direzione opposta a un’idea di armonia e di solidarieta’ nel mondo, non solo Italia. E’ insopportabile che tanti bambini muoiano di fame. Ecco perche’ vogliamo coinvolgere le scuole nella lotta alla dispersione del cibo”. In piu’, ha detto ancora, “anche per il 2015-2016 rilanceremo con il presidente Zingaretti e l’assessore Ricci il grande progetto ‘Sapere i sapori’ che ha coinvolto 25mila bambini sull’educazione alimentare nelle scuole, perche’ seminare un approccio corretto al cibo e la straordinaria forza della dieta mediterranea e’ anche un modo per difendere le nostre aziende e anche una memoria e un’identita’, base principale per una grande convivenza e armonia nel Mediterraneo. Ecco perche’- ha concluso- ‘Sapere i sapori’ e’ un altro progetto a cui teniamo molto”.