regione lazio

Svolto l’evento conclusivo del progetto “Cresceranno tifosi”

crescerannotifosiRoma – Educare i giovani a un approccio sano con lo sport e con il tifo, rispettando l’avversario. È l’obiettivo dell’evento finale del progetto ‘Cresceranno tifosi’, presentato oggi dall’assessore alle Politiche sociali e allo Sport, Rita Visini, e il presidente della fondazione Gabriele Sandri, Cristiano Sandri.

Agli studenti delle scuole medie inferiori di Roma e del Lazio e’ stato chiesto di presentare striscioni contenenti un messaggio positivo: i migliori, premiati oggi, saranno esposti allo stadio di una delle squadre del Lazio, nel corso di una partita pomeridiana della prossima stagione sportiva 2015-16. “Vogliamo sostenere lo sport nella nostra regione e i giovani che lo praticano, con manifestazioni come quella organizzata oggi dalla fondazione Sandri- ha spiegato l’assessore alle Politiche sociali e allo Sport, Rita Visini- Il Lazio e’ una regione in cui l’amore per lo sport e’ profondamente radicato e come amministrazione regionale stiamo lavorando per affermare nelle scuole e nelle associazioni il ruolo della pratica sportiva, in un’ottica di inclusione sociale come diritto di cittadinanza”.

Visini ha inoltre evidenziato come negli ultimi mesi sia stato “avviato un percorso di partecipazione per la costruzione di una nuova legge regionale sullo sport. Il nostro impegno continua- ha detto- perche’ vogliamo che i giovani concepiscano lo sport come un momento di condivisione nel rispetto dell’altro. Crediamo che lo sport sia davvero un diritto di tutti: di chi lo fa per agonismo, per divertimento o da tifoso”. Durante la mattinata sono stati presentati alcuni estratti del documentario video realizzato in occasione del progetto. Il documentario, oltre ad illustrare il lavoro realizzato nelle scuole dai ragazzi, contiene interviste e interventi di testimonial quali Giovanni Malago’, Max Giusti, Maurizio Battista, Carlo De Ruggieri e il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti.