regione lazio

Presentata campagna ‘Io amo la vita – alcol e droga: non ti giocare il cervello’

battistaRoma – “I dati sull’uso e l’abuso di alcol e droga sono drammatici, queste cose non si risolvono né con le prediche né con le repressioni ma con una informazione seria e rigorosa. Dobbiamo dire ai giovani ciò a cui vanno incontro poi starà a loro decidere se dire sì alla vita oppure rinunciarci”.

Così Michele Baldi, consigliere capo gruppo della lista civica Nicola Zingaretti, ai microfoni di Diregiovani in occasione della presentazione della campagna ” Io amo la vita – alcol e droga: non ti giocare il cervello” presso la Sala Tirreno della Regione Lazio. Voluta dallo stesso consigliere Baldi e realizzata in collaborazione con la Fondazione Atena Onlus la campagna mira a informare gli studenti sui danni che l’alcol e le droghe possono provocare al cervello. “Come Regione – ha aggiunto Baldi – dobbiamo anche indagare le cause di questo malessere tra i ragazzi”.

Ai giovani che sono molto più intelligenti di me non dico non bere perché sarebbe inutile ma bere con moderazione: non iniziamo alle sette 7 ma alle dieci! La quantità è poi importante: bere meno, meno trasgressioni e droga no. È giusta sta coas no?”. Questo il messaggio ai giovani del comico Maurizio Battista presente all’iniziativa. “C’é chi segue e c’é chi sceglie” ha detto Battista ai 300 studenti presenti provenienti da sei scuole di Roma e provincia: l’Istituto tecnico Giorgi, il liceo Aristofane, l’Istituto superiore Nicola Garrone di Albano Laziale, l’Istituto superiore Paolo Baffi di Fiumicino, l’Istituto statale per sordi Magarotto e l’istituto paritario Visconti. Bisogna usare il cervello per ridere come per studiare e amare -hanno sottolineato i presenti – per questo è importante scegliere la propria strada senza seguire necessariamente la moda. Altrettanto necessario è conoscere e capire i rischi e i danni che l’alcol e la droga possono provocare.