regione lazio

Regione lancia progetto ‘Sblocchi di partenza’

Roma – Un sostegno per i ragazzi costretti a rinunciare allo sport per motivi economici. E’ il progetto ‘Sblocchi di partenza’ messo a punto dalla Regione Lazio e che prevede un portafogli di 1,350 milioni di euro per 2mila ‘borse di sport’: in pratica si tratta di finanziare, grazie alle risorse del Fondo sociale europeo 2014-2020, la pratica sportiva dei ragazzi dagli 11 ai 19 anni e che vivono in famiglie con problemi economici.

“Per noi si tratta di un’iniziativa molto importante, messa a punto con la collaborazione dell’assessore a Politiche sociali e Sport, Rita Visini- spiega Roberto Tavani, della Segreteria politica del presidente Zingaretti- Spesso, in un periodo di crisi economica come quello che stiamo vivendo, i genitori sono costretti a tagliare le spese e cominciano proprio dallo sport. La nostra amministrazione invece e’ convinta che non si possa rinunciare ai suoi valori educativi e sociali”. Il bando arrivera’ dopo l’estate e coinvolgera’ nella sua realizzazione i Comuni e i servizi sociali locali, che avranno il compito di individuare e segnalare le situazioni piu’ difficili. “Programmare un progetto del genere e’ un segnale importante- aggiunge Tavani- soprattutto in un anno non facile dovuto agli sforzi per uscire dal commissariamento sulla sanita’. E proprio lo sport riveste un ruolo fondamentale su prevenzione e benessere”.