regione lazio

A.I. Creative crime, la mostra allestita al Palazzo delle Esposizioni in occasione del decimo anno di attivita’ di AltaRoma

Roma – Abiti e gioielli, ma anche schede identificative che raccontano le storie e il lavoro di cento giovani artisti, artigiani e designer, ‘criminali della creativita” che “hanno vinto la sfida” e sono riusciti ad avverare il sogno di diventare imprenditori della moda. E’ ‘A.I. Creative crime’, la mostra allestita al Palazzo delle Esposizioni in occasione del decimo anno di attivita’ di AltaRoma. A visitare le opere, anche il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, che subito prima ha assistito alla sfilata di Raffaella Curiel, seduto accanto a Clio Napolitano. “Questa e’ una mostra che testimonia quanto cambiano le cose se si lavora bene- ha detto il governatore- Sono 100 storie, vinte, di giovani creativi nel campo della moda, dell’arte, dell’artigianato. Hanno avuto l’opportunita’ – grazie a politiche di sostegno, prima con la Provincia, poi con la Regione – di dimostrare il proprio valore e merito e hanno vinto. Il Lazio e’ anche questo, cioe’ la scommessa sull’artigianato creativo di una nuova generazione, che grazie al talento si trasforma in impresa”.

Spesso, ha detto ancora Zingaretti, “parliamo di annunci, di inizio di fasi. Oggi qui ci sono storie meravigliose, iniziate grazie al nostro sostegno e al nostro investimento, che sono diventate piccole e medie imprese, a volte importanti imprese di giovani che grazie a questa politica sulla creativita’ hanno avuto una opportunita’ di crescita per loro e per il tessuto produttivo romano e laziale. Quindi- ha concluso- una conferma che investiamo sui giovani. E con successo”.