regione lazio

Zingaretti: ‘Ecco la Casa della sicurezza e il 112 unico’

Roma – Un numero unico per tutte le emergenze. Dal 1 novembre vanno in pensione quelli usati finora: Carabinieri (112), Polizia di Stato (113), Vigili del Fuoco (115), Emergenza Sanitaria (118). Basterà chiamare il 112 per qualsiasi richiesta di aiuto, da una rapina, a una emergenza sanitaria fino a un disastro naturale.

“Oggi nasce la casa della sicurezza di Roma e della sua provincia”. E’ quanto ha annunciato ieri il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, al termine della visita nei locali della ex Casa della Bambina Giuliano Dalmata che ospiteranno la nuova Centrale unica per le emergenze di Roma e provincia. “Al primo piano avrà sede il nuovo centralino laico 112 promosso dalla Regione in collaborazione con il ministero dell’Interno, con la prefettura e tutti gli organi dello stato che rappresenterà una rivoluzione totale della gestione del coordinamento delle forze dell’ordine di Roma e provincia- ha spiegato Zingaretti- Al secondo piano ci sarà la sede della protezione civile regionale, la centrale operativa permanente che ospiterà anche i rappresentanti i vari corpi di assistenza: vigili del fuoco, forestale, Roma Capitale, 118”.

Secondo Zingaretti “oggi superiamo un ritardo di dieci anni. Questo è stato il primo argomento trattato con il prefetto Gabrielli e adesso siamo pronti e abbiamo fatto importanti passi in avanti. Grazie a nuovi sistemi informatici ci sarà appropriatezza e geolocalizzazione dell’arrivo della chiamata. Puntiamo, come dicono le stime, a una riduzione del 50% degli errori nelle chiamate. Per tutti i turisti europei il numero delle emergenze è il 112”.