regione lazio

Da Istituto Einstein di Roma parte il piano energetico della Regione Lazio

zingarettiRoma – Avviato dalla scuola media Albert Einstein nel Municipio XI di Roma il primo di 170 cantieri finanziati dalla Regione Lazio per migliorare la sostenibilita’ ambientale degli edifici pubblici e ridurne i costi di gestione. A visitare il cantiere dove si stanno ultimando lavori di efficientamento energetico (conclusi all’80%) per un importo complessivo di 689mila euro, il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, accompagnato dall’assessore regionale all’Ambiente, Fabio Refrigeri, e dal presidente del Municipio XI, Maurizio Veloccia.

L’iniziativa – che rientra nel Por 2007-2013 – ha un duplice obiettivo: ridurre i costi di gestione e migliorare i livelli di sostenibilita’ ambientale con la riduzione di sprechi di energia e di emissioni nocive per l’ambiente associate a processi di generazione di elettricita’ e calore. Questi gli interventi nel dettaglio: messa a norma degli infissi e sostituzione con quelli anti-effrazione e a bassa emissivita’ per un totale di 250; isolamento dei solai di copertura che avevano infiltrazioni; realizzazione di un impianto fotovoltaico che produce energia pari quasi alla meta’ del fabbisogno dell’intero edificio.

Per Zingaretti “gli interventi produrranno un risparmio di circa 15mila euro all’anno per questa scuola. È un esempio di come investire bene le risorse europee, migliora la qualita’ della vita e interviene sulla qualita’ della spesa degli istituti. Oggi abbiamo voluto cominciare da questa scuola ed e’ importante per gli studenti, le famiglie e i docenti avere una scuola migliore. Ma non solo, fondamentale e’ anche il protagonismo degli attori del territorio, comuni, scuole, municipi, che con progettualita’ pronte ci permettano di fare bene e in fretta. Chi conosce la tempistica dei lavori pubblici puo’ considerare un miracolo che in pochi mesi si sia fatta la call, si siano presentati i progetti e che opere si concludano nei tempi previsti. L’Europa- ha concluso- se gestita bene puo’ cambiare la qualita’ della vita e farci risparmiare risorse”. Per quel che riguarda i 170 progetti selezionati e finanziati con oltre 56 milioni di euro, lo stato dei lavori e’ in fase di realizzazione e riguardano nel dettaglio: 31 strutture sportive; 14 aree naturali protette; 15 consorzi di bonifica; 16 ater; 18 strutture per i servizi sociali e 76 strutture di sevizi socio-educativi. Cinquantasei milioni quindi che “provengono da risorse della vecchia programmazione europea e che rischiavano di tornare a Bruxelles- ha sottolineato ancora Zingaretti- ma che grazie a un lavoro di programmazione e di squadra siamo riusciti ad evitare la follia del disimpegno e trasformare le risorse europee in opportunita’ per i cittadini”.