campagna consapevoli oggi

A quali controlli un adolescente deve sottoporsi e con quale frequenza?

Risponde il prof. Andrea Lenzi, Ordinario di endocrinologia presso Sapienza-Università di Roma e Direttore del Dipartimento di fisiopatologia medica e endocrinologia.

“Il primo controllo dell’adolescente è una visita che potrebbe fare il pediatra stesso in età puberale per valutare lo sviluppo delle gonadi, le dimensioni, lo sviluppo dell’asta, la possibilità di scoprire il prepuzio completamente per non avere situazioni di fimosi che poi porteranno non solo a infezioni ma anche a disturbi sessuali (disturbi di eiaculazione precoce e altro). Successivamente occorrerà una valutazione ormonale, che collocherei a seconda dello stato d’avanzamento dello sviluppo sessuale ed anatomico intorno ai 14/16 anni. Il ragazzo dovrà essere seguito se ha problemi, oppure controllato a distanza. Un controllo annuale o biennale è necessario”.