campagna consapevoli oggi

Devo preoccuparmi se ogni tanto uno dei miei testicoli scompare?

Risponde il prof. Andrea Lenzi, Ordinario di endocrinologia presso Sapienza-Università di Roma e Direttore del Dipartimento di fisiopatologia medica e endocrinologia.

“Moltissimo. È una delle cose misconosciute e talvolta anche il pediatra non interviene immediatamente quando riscontra che il testicolo del paziente è retrattile o in ascensore (che sale e scende). Il bambino che ha il canale inguinale aperto, per cui questo testicolo tende a salire e scendere, deve essere operato prima del primo anno di vita per evitare danni testicolari permanenti. In questo caso, c’è un’enorme possibilità che la patologia testicolare venga completamente risolta. Se attendiamo nel tempo e rimandiamo l’intervento sul bambino di un anno (che è banalissimo), la problematica peggiorerà con il rischio che quel testicolo si danneggi completamente. In età adulta il testicolo s’ingrossa e tende a fare più fatica a passare, è come una gru che cerca di transitare all’interno di uno spremiagrumi, distruggendo completamente l’epitelio seminifero e danneggiando le cellule che producono il testosterone e indirettamente anche l’altro testicolo”.