la scuola per ricominciare

Inaugurata ad Acquasanta scuola antisismica in legno

scuola-acquasanta

Acquasanta (Ascoli Piceno) – In uno dei Comuni maggiormente danneggiati dal sisma del 24 agosto, apre una struttura in legno, antisismica e a basso consumo energetico.

E’ stata inaugurata oggi ad Acquasanta Terme, in provincia di Ascoli Piceno, la nuova scuola secondaria Nicola Amici. “Ripartiamo da questa scuola per recuperare anche quelle lesionate dal sisma- ha detto il sindaco Sante Stangoni- Mettiamoci tutti la forza per tornare sereni e felici come prima”.

Alla cerimonia inaugurale hanno preso parte anche il presidente della Regione Marche, Luca Ceriscioli, e la vicepresidente Anna Casini. E’ la scuola che desideriamo per tutti i nostri bambini- ha spiegato il governatore- Che sia stata realizzata qui ad Acquasanta, uno dei Comuni piu’ colpiti dal sisma, costituisce un bellissimo segnale per tutta la comunita’ marchigiana”. Perche’, ha aggiunto, “testimonia il desiderio di ripartire. Vorremmo che le energie vive e forti dei bambini e il loro spirito si trasmettesse all’intera comunita’ che ha subito un grosso colpo dal terremoto ma che deve necessariamente e rapidamente mettersi in moto”. Insomma, “l’apertura delle scuole, la ripartenza della vita, l’energia dei bambini testimonia questa voglia di ripartire”.

La struttura, che ha una superficie di 400 metri quadri, potra’ essere utilizzata per funzioni pubbliche e di Protezione civile in caso di calamita’. E’ importante non guardare indietro ma avanti- ha aggiunto Casini- perche’ la fase dell’emergenza del terremoto la dobbiamo chiudere, per tornare a vivere e lavorare, in maniera diversa e nuova, in questi territori”. La nuova scuola e’ stata benedetta dal vescovo di Ascoli Piceno, monsignor Giovanni D’Ercole, che ha sottolineato: “L’armonia di una comunita’ nasce dalla felicita’ che la scuola sa trasmettere”.