regione lazio

Al via dal 29 settembre la ventesima edizione di Romics

romicsRoma – Cinema, cosplay, videogiochi, musica e, soprattutto, fumetti per la ventesima edizione di Romics, presentata oggi alla Casa del Cinema di Roma. Anche per quest’anno la direzione artistica e’ affidata a Sabrina Perucca che, all’Agenzia Dire, fa il punto dei tanti ospiti della convention. “Ci saranno tre grandi autori come Gabriele Dell’Otto, David Lopez (Marvel) e lo sceneggiatore Moreno Burattini, il curatore della testata bonelliana Zagor. Dalla Spagna- dice- sara’ presente Laura Vernetti, autrice di una graphic novel ispirata a Majakovski. Avremo anche una mostra dedicata alla critica giornalistica, che negli anni ’70 si scagliava contro i fumetti piu’ rivoluzionari, quelli che scoprivano alcuni ‘veli’, non solo metaforici”.

Alla manifestazione, che si terra’ negli spazi della Fiera di Roma dal 29 settembre al 2 ottobre, sono attesi circa 200mila visitatori, come dichiarato in conferenza stampa dal direttore della Fiera, Pietro Piccinetti che annuncia, dal prossimo anno, la volonta’ di portare alcune edizioni della kermesse all’estero. Ai giornalisti che gli facevano domande sul futuro della Fiera, poi, Piccinetti si dice sicuro: “Continuera’, portiamo energie al territorio e la citta’ ne ha bisogno”. Oltre alle mostre di comics, numerose altre attivita’ animeranno il festival. Grande spazio al cinema, con le anteprime, tra gli altri, di tre titoli della 20th Century Fox: Trolls, Assassine’s Creed e Miss Peregrine-La casa dei ragazzi speciali.

Attenzione anche per i videogames e la realta’ virtuale, con presentazioni, tornei e un campionato nazionale de e-sport in cui ci si potra’ sfidare a ‘League of Legends’ (Riot Games). Un’esibizione a cura di Tetsuro Shimaguchi, l’autore delle coreografie di Kill Bill, sara’ dedicata al Kamui, il combattimento con la spada. Tra gli appuntamenti piu’ popolari in programma anche quello dedicato ai cosplayer, che potranno partecipare, con i costumi ispirati ai loro personaggi preferiti, alle selezioni per partecipare al World Cosplay Summit e alla International Yamato Cup. Nel tempo il Romics si e’ poi attestata come occasione individuata dalle istituzioni per avvicinarsi ai giovani.

E cosi’ quest’anno, all’interno della mostra, la Regione Lazio ha allestito un nuovo spazio: e’ il ‘Comics Meeting&Lab’, che i suoi promotori presentano come “speciale agora’ che riunisce artisti, operatori e giovani emergenti in un rapporto dialogico volto a innescare processi innovativi”. “Per noi creativita’ e innovazione e’ il binomio che sta al fondo dei nostri interventi. Crediamo molto in manifestazioni come questa e vogliamo prendere tutta la carica di innovazione che viene da un mondo cosi’ interessante”, ha dichiarato l’assessore allo sviluppo economico e alle attivita’ produttive della Regione Lazio, Guido Fabiani. A presentare la rassegna anche Emiliano De Maio della Direzione Generale per lo Studente (Miur). Quest’anno, infatti, il Ministero collabora al concorso dedicato alle scuole ‘I linguaggi dell’Immaginario’. “Mi auguro- ha dichiarato Fabiani- che dall’anno prossimo il Miur, anche in collaborazione con il Mibact, possa avere una presenza ancora piu’ solida all’interno del Festival”.