Caivano, in campo 1200 studenti per la giornata di sport, legalità e salute

Diego-Armando-Junior mardonaRoma  – Grande successo a Caivano per la giornata di sport, legalità e salute che ha visto in pista ben 1200 studenti. Impegnati giovani provenienti dalle scuole di ogni ordine e grado, non soltanto del territorio, ma anche dalle città di Pompei e di Casalunovo, si sono dati appuntamento nell’area mercatale di via Rosselli per partecipare alla grande kermesse. Un’iniziativa fortemente voluta dal sindaco Simone Monopoli e dalla sua amministrazione di centrodestra, ed organizzata in stretta collaborazione con Miur, Coni, Esercito Italiano ed il V settore del Comune, diretto dal dottore Vito Coppola. In campo anche dirigenti scolastici, docenti, associazioni sportive e culturali locali, personalità del mondo sportivo, politico, civile e religioso.

Tra gli ospiti anche Diego Armando Maradona junior ed il vicecampione europeo ed italiano dei pesi massimi, Gioacchino Mocerino. La manifestazione è iniziata con un suggestivo cerimoniale dell’alzabandiera con l’esecuzione dell’inno nazionale di Mameli eseguito dalla Fanfara dei Bersaglieri del Reggimento Garibaldi di Caserta. Presenti, tra gli altri, il sindaco, Simone Monopoli, l’assessore alla pubblica istruzione e vicesindaco, Lina Cantone, amministratori e consiglieri municipali. Media partner dell’evento è stata l’emittente televisiva Capri Event, diretta da Pasquale Turco, mentre la manifestazione è presentata dall’eclettico Gabriele Blair. Dunque fari puntati su numerose discipline sportive. Pertanto è stato allestito dal Coni un villaggio sportivo, sotto la supervisione del professore Giuseppe Radin, con campi di pallavolo, calcetto, tennis, basket, tennis da tavolo, karate, atletica leggera, danza aerobica e fitness, ma spazi dedicati anche alle discipline del pugilato, del tiro a segno, del karate e di tante altre attività sportive, con scivoli di oltre sei metri di altezza.

Le attività sono state svolte da istruttori del Coni e dai responsabili delle associazioni sportive e culturali caivanesi, che hanno coinvolto gli studenti in tornei e giochi. Ma sul posto c’erano anche gonfiabili dell’Esercito Italiano e mezzi militari d’epoca, che sono stati visitati dai partecipanti e da tantissimi cittadini. Distribuiti anche opuscoletti informativi sulle corrette abitudini alimentari. “E’ stata davvero una grande giornata per tutta la nostra comunità – sottolinea la fascia tricolore, Simone Monopoli – il nostro intento è quello di educare e sensibilizzare i giovani al rispetto delle regole e alla civile convivenza. E fin dal primo giorno del nostro insediamento al Comune abbiamo inserito nel programma amministrativo l’affermazione della legalità a tutti i livelli”. “Queste sono manifestazioni che servono a rilanciare l’intero territorio – commenta l’assessore Cantone – Caivano ha bisogno di questi grandi eventi sociali, culturali e sportivi, per avvicinare i nostri giovani alla cultura della legalità e contro ogni forma di violenza”. “Sono contento di aver partecipato a questa splendida manifestazione – dichiara Diego Armando Maradona junior – l’entusiasmo di migliaia di giovani testimonia la volontà di crescere e vivere sempre nella legalità e nel pieno rispetto delle regole, anche attraverso lo sport, ed in collaborazione con le forze dell’ordine”.