regione lazio

Fosse ardeatine. Zingaretti: nuovo progetto per raccontarle alle scuole

fosse ardeatineRoma – Cinque pannelli con fotografie all’ingresso e all’interno del mausoleo; un tavolo digitale con filmati interattivi, mappe, immagini, una nuova segnaletica per il museo e tanto lavoro di educazione nelle scuole. E’ ‘Le Fosse ardeatine spiegate ai piu’ giovani’, il progetto che il governatore del Lazio Nicola Zingaretti ha annunciato a margine della commemorazione dell’eccidio nazista.

“E’ un progetto che lanceremo insieme al ministero della Difesa- ha spiegato- questo e’ un luogo pensato dal punto di vista monumentale in un tempo in cui la memoria era piu’ viva, ora e’ giusto introdurre degli strumenti di conoscenza”. Ci sara’ anche una app con foto, biografie dei caduti, geolocalizzazione dei percorsi familiari e delle memorie raccolte.

“Stiamo pensando con il ministero- ha aggiunto Zingaretti- di mettere dei pannelli permanenti, in piu’ lingue, che raccontino la storia di quanto avvenuto grazie anche alle nuove tecnologie, alle applicazioni, affinche’ si possano scaricare sui cellulari dei ragazzi la storia delle Fosse ardeatine, i volti dei caduti, la loro vita, il racconto del periodo storico. Ci sembra corretto che le istituzioni non solo ovviamente oggi ma si facciano promotori di un rilancio nel futuro delle Fosse ardeatine, ed e’ giusto investirci”. Zingaretti ha poi ricordato il massacro del 1944: “Questa e’ l’occasione per ricordare quanto e’ importante difendere i valori della liberta’ e della democrazia che in particolare nel nostro Paese sono stati segnati da momenti drammatici come le Fosse ardeatine, e la battaglia per la liberazione. Sono momenti in cui e’ giusto ricordare i caduti ma soprattutto e’ corretto per noi e per trasmettere alle giovani generazioni quanto la liberta’ e’ stata anche un sacrificio e va difesa”.