regione lazio

Il presidente Zingaretti inaugura il FabLab di Rieti

fablabRoma – Il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, ha inaugurato questo pomeriggio il nuovo FabLab presso lo Spazio Attivo di Rieti. Alla cerimonia hanno partecipato anche Guido Fabiani, assessore regionale allo Sviluppo Economico, e Lidia Ravera, assessore regionale alla Cultura. La Giunta regionale ha stanziato 10 milioni per la realizzazione della rete Spazio Attivo. A queste risorse si aggiungono altri 2,4 milioni di euro per le attivita’ dei FabLab regionali.

Lo Spazio Attivo di Rieti, collocato all’interno del Consorzio per il Nucleo di Industrializzazione di Rieti-Cittaducale, e’ stato concepito per sostenere il sistema imprenditoriale con interventi finalizzati all’innovazione tecnologica prevalentemente nel settore dell’elettronica e sostenibilita’ ambientale.

Il nuovo FabLab si integra alla perfezione con i servizi dello Spazio Attivo e i creativi avranno a disposizione tutte le strutture e le risorse per implementare e sviluppare le loro idee. Ad oggi gli Spazio Attivo sono presenti in tutte le province del Lazio: Roma, Rieti, Viterbo, Frosinone e Latina, raggiunto quindi l’obiettivo di avere entro la fine della legislatura almeno uno Spazio attivo in ogni provincia riqualificando e rilanciando quelli gia’ esistenti, e aprendo lo Spazio Attivo di Latina (novembre) e quello di Zagarolo (prossima apertura).

“L’apertura del FabLab all’interno dello Spazio Attivo di Rieti rappresenta un ulteriore passo della nostra strategia volta a sostenere e stimolare i talenti e le energie diffuse sul territorio”. Lo ha detto l’assessore regionale allo Sviluppo economico, Guido Fabiani, durante l’inaugurazione del FabLab di Rieti. “Queste strutture costituiscono uno spazio condiviso, dotato di attrezzature e tecnologie innovative, nelle quali e’ possibile trasformare un’idea in un oggetto- ha spiegato Fabiani- in ognuno di essi si possono utilizzare macchinari sofisticati e tecnologie all’avanguardia, messi a disposizione di tutti coloro che hanno un’ipotesi di progetto e vogliono provare a realizzarlo, siano essi studenti, creativi, inventori, aspiranti imprenditori, startup innovative, artigiani, ingegneri, makers e designer. Per la Regione, quindi, i FabLab, e gli Spazio Attivo piu’ in generale, sono un elemento fondamentale della politica per il rilancio dell’economia attraverso una riorganizzazione del sistema produttivo sui settori piu’ innovativi, in grado di tenere insieme modernita’ e tradizione”.