la scuola per ricominciare

Inaugurata a Cittareale scuola antisismica

cittareale-scuola-3Roma – Tempi record per la nuova scuola antisismica per i bambini di Cittareale, la frazione di 450 abitanti in provincia di Rieti ad una ventina di chilometri da Amatrice, colpita dal terremoto della scorsa estate. E’ stata costruita in quattro settimane ed e’ in assoluto la prima nuova struttura nata nelle zone interessate. E’ stata finanziata da Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze, Unicoop Firenze, Confederazione Nazionale Misericordie d’Italia ed e’ stata inaugurata oggi con una cerimonia molto sobria ma che ha avuto momenti di grande emozione.

Sono intervenuti il Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri Luca Lotti, il sindaco Francesco Nelli, il presidente della Fondazione CR Firenze Umberto Tombari, il Presidente Consiglio di Sorveglianza Unicoop Firenze Daniela Mori, il Delegato Area Emergenza della Confederazione Nazionale delle Misericordie d’Italia e presidente della federazione toscana delle Misericordie Alberto Corsinovi, il Vescovo di Rieti Mons. Domenico Pompili, il Generale di Brigata Sergio Santamaria,il Direttore dell’Ufficio Relazioni Istituzionali della Protezione Civile Paolo Molinari, l’Assessore ai Lavori Pubblici della Regione Lazio Fabio Rifrigeri. L’ ingegnere Nicola Fredducci, responsabile tecnico operativo del progetto, ha quindi illustrato le caratteristiche dell’edificio.

Nel corso della cerimonia davanti alla scuola e’ stato piantato un abete, segno di rinascita di tutta la comunita’, donato dal Genio Militare che lo aveva ricevuto in occasione del terremoto dell’Aquila. La scuola e’ stata costruita dalla ditta Panurania spa di Barberino Val d’Elsa, anche grazie alla collaborazione tra Protezione civile e Ministero dell’ Istruzione, dell’ Universita’ e della Ricerca che hanno individuato il sito ed hanno attivato le opere di urbanizzazione in collaborazione con l’amministrazione comunale.In tempi brevi l’ Esercito ha realizzato le opere di urbanizzazione dell’area. In particolare, i genieri hanno costruito la platea di fondazione, la predisposizione agli allacci e alle utenze, e allestito le aree parcheggio a contorno della struttura, lavorando in sinergia con la ditta incaricata di montare la struttura.

Il costo complessivo di 264.000 euro e’ stato interamente coperto dal partner del progetto. La scuola ha una superficie di 260 metriquadrati ed e’ collocata accanto al Centro operativo avanzato dei Vigili del fuoco, in una posizione centrale rispetto al territorio comunale.Puo’ ospitare l’attivita’ didattica di 40 bambini sia di Cittareale che delle aree limitrofe che frequentano la scuola dell’infanzia e primaria. Gli arredi provengono dalla scuola che e’ stata dichiarata inagibile nelle verifiche avvenute dopo il terremoto. E’ divisa in due aule, una mensa-refettorio, una segreteria, una sala riunioni, servizi igienici ed e’ costruita con lastre di ossido di magnesio e polistirene espanso mentre il tetto e’ dello stesso materiale con isolanti in poliuretano. E’ dotata dei necessari servizi e rispetta i requisiti di sicurezza disposti dalle norme vigenti per gli esercizi scolasticie, in particolare, la resistenza al rischio sismico.

L’illuminazione e’ a led a basso consumo energetico e l’interno ha un elevato confort acustico e ambientale. Nel terreno vicino, la Protezione Civile ha installato una tensostruttura che permette lo svolgimento dell’attivita’ didattica in queste settimane in attesa della costruzione del manufatto. Ai ragazzi della scuola i volontari della Misericordia consegneranno 50 kit composti da zaino, quaderni, astuccio, matite, lapis, gomma e braccialetto di solidarieta’ offerti dalla Misericordia di Empoli nell’ambio del ‘Progetto Scuola’ della Confederazione Nazionale delle Misericordie d’Italia.

Fonte redattoresociale.it