regione lazio

IX Giornata Regionale Paralimpica

Giornata Regionale ParalimpicaRoma – Si rinnova anche quest’anno, come consuetudine, l’appuntamento con la Giornata Regionale Paralimpica, arrivata alla sua nona edizione, che si terrà a Roma, presso l’Istituto Croce – Aleramo. La manifestazione, organizzata dal Comitato Paralimpico della Regione Lazio con il sostegno della Direzione Regionale INAIL Lazio, in collaborazione con l’I.I.S. Croce – Aleramo ( liceo ad indirizzo sportivo ), ed il patrocinio del Comitato Roma 2024, Regione Lazio, Ufficio Scolastico Regionale Lazio e del Municipio di Roma IV, vuole sottolineare quanto lo sport sia capace di unire le persone, concependo la diversità non più come una barriera ma come punto di partenza per costruire il proprio percorso di vita.

Nella mattinata di giovedì 5 Maggio 2016 dalle ore 9,00 presso l’Aula Magna dell’Istituto Croce -Aleramo, si terrà il convegno “Sport e Disabilità”. Alla conferenza prenderanno parte: la Prof.ssa Emilia D’Aponte, Dirigente Scolastica dell’Istituto Croce – Aleramo; Pasquale Barone, Presidente del CIP Lazio; Luca Pancalli, Presidente del CIP e Vice Presidente Roma 2024; Diana Bianchedi, Direttore Generale Roma 2024; Rita Visini, Assessore alle Politiche Sociali e Sport Regione Lazio; Antonella Onofri, Direttore Regionale INAIL Lazio; Gildo De Angelis, Direttore Generale Uff. Scolastico Regionale per il Lazio e Emiliano Sciascia, Presidente del IV Municipio di Roma. Saranno presenti atleti campioni del Cip ed interverranno con le loro testimonianze: Mauro Cratassa, Oxana Corso, Christian De Mase, Michele Ceglia, Silvia Tombolini e Andrea Brusa, ecc.

Si tratta di una manifestazione che si configura come una vera e propria festa dello sport rivolta a vari settori di disabilità e che mirerà a promuovere lo sport per le persone disabili. La suddetta manifestazione, coinvolgerà numerosi partecipanti interessando sia l’ambito sportivo (numerose federazioni, discipline associate, associazioni sportive, tecnici ecc.) che il mondo della scuola, coinvolgendo anche gli Istituti scolastici limitrofi. Lo Sport è considerato universalmente un mezzo di crescita fisica culturale e sociale di ogni persona e sulla base di questo assunto con questo progetto, attraverso la collaborazione delle varie istituzioni coinvolte si cercherà, mettendo a sistema ogni forma di risorsa possibile, di legare strategia culturale, risorse umane disponibili e qualità organizzativa al fine di potenziare sempre più il nostro intervento nella scuola a favore degli alunni disabili.

Successivamente al Convegno dalle ore 11,00 si passerà alla pratica con le esibizioni sportive paralimpiche quali scherma non vedenti, calciobalilla, rugby in carrozzina, scherma in carrozzina, sitting volley, tiro con l’arco, soft archery, taekwondo, tennistavolo, parabadminton, calcio dir, equitazione, bocce, atletica (vortex) e la simulazione di vela. I tecnici e le società delle federazioni paralimpiche consentiranno ai ragazzi di provare le varie discipline presenti e di mettersi alla prova, creando un ambiente di integrazione e di sano confronto per trasmettere quanto lo sport possa migliorare la vita fisica e psicologica.