la scuola per ricominciare

Marche. Libri di testo gratuiti per gli studenti dei comuni colpiti dal sisma

Roma – Al via anche nelle Marche, grazie agli accordi siglati tra il Ministero dell’Istruzione e l’Associazione Italiana Editori (AIE), un piano di distribuzione straordinaria e gratuita di libri di testo per le famiglie degli studenti residenti nei comuni colpiti da entrambi i sismi del 2016.

La donazione, relativa ai libri di testo in adozione nelle istituzioni scolastiche secondarie di primo e secondo grado per l’anno scolastico 2017/18, interessa esclusivamente i nuclei familiari residenti in uno dei comuni ricompresi nel “cratere” sismico che siano in possesso dei requisiti richiesti per poter accedere al beneficio, nel limite delle donazioni massime disponibili: oltre la residenza nei comuni colpiti, l’inagibilità abitativa certificata, l’eventuale stato di disoccupazione o la perdita dell’attività produttiva conseguenti agli eventi sismici, un reddito complessivo massimo di 32.000 euro, da autocertificare al momento dell’iscrizione, come da documentazione ISEE.

Il Ministero effettuerà a sua volta una rilevazione finalizzata a verificare la sussistenza, da parte dei richiedenti, di tali requisiti, riservandosi il diritto di richiedere la documentazione in originale. La richiesta del beneficio dovrà essere effettuata entro il 25 luglio 2017 tramite una piattaforma online, già attiva, raggiungibile all’indirizzo www.areearischio.it/it/aree-terremotate/ (indirizzo pubblicato, in data 11 luglio, anche tra le novità del sito dell’Ufficio scolastico regionale per le Marche). A operazione conclusa, il sistema rilascerà un attestato di avvenuta registrazione.

L’elenco degli effettivi beneficiari sarà comunicato a chiusura delle iscrizioni. Coloro che avranno attenuto il beneficio riceveranno al proprio indirizzo di posta elettronica le indicazioni per scaricare il voucher digitale per il ritiro dei testi. Questi potranno essere richiesti nelle librerie situate nel comune di residenza o nei comuni limitrofi individuate dall’Associazione Librai Italiani (ALI) di Confcommercio. La fornitura gratuita sarà limitata ai soli libri di testo in adozione, pertanto ogni richiesta di testi aggiuntivi non presenti nelle liste stilate dalle scuole non sarà presa in considerazione. Sono esclusi dal beneficio vocabolari e altri sussidi tecnici alla didattica.