la scuola per ricominciare

A Montegallo scuola riparte in tenda

montegalloRoma – La campanella del primo giorno di scuola e’ suonata regolarmente anche per i bambini di Montegallo, in provincia di Ascoli Piceno, il Comune che si trova a pochi chilometri dall’epicentro del sisma che ha colpito il Centro Italia e ‘adottato’ dalla Regione Emilia-Romagna.

Viale Aldo Moro precisa pero’ che “la grande tenda bianca li ospitera’ pero’ solo per pochi giorni, perche’ entro la fine del mese torneranno a fare lezione in una vera aula”, ovvero “nella scuola della cittadella che i volontari e i tecnici della protezione civile dell’Emilia-Romagna stanno allestendo nel campo sportivo del paese”.

E sul primo giorno di scuola nel Comune marchigiano dice la sua anche il presidente della Regione Stefano Bonaccini, secondo cui “vedere oggi i bambini di Montegallo al loro primo giorno di scuola e’ motivo vero di soddisfazione, oltre che una grande emozione”. Bonaccini coglie poi l’occasione per “ringraziare ancora una volta i volontari, i tecnici e la Protezione civile per il lavoro che stanno facendo”, e per “ribadire come il milione di euro gia’ stanziato dalla Regione, e i fondi raccolti con le donazioni sul conto corrente da noi aperto, verranno usati per contribuire a costruire strutture piu’ stabili e sicure”, perche’, “seguendo le indicazioni del Governo e del commissario Vasco Errani, stiamo contribuendo alla fase di transizione dopo la prima emergenza, con il pensiero gia’ rivolto alla ricostruzione”.

Ma oggi, chiude il presidente della Regione, “l’augurio di un buon anno scolastico va ai bambini di Montegallo e a tutti gli studenti delle zone colpite dal sisma: siamo tutti con loro”.