percorsi di legalita

#PalermoChiamaItalia, rispondono le piazze della legalità

#PalermoChiamaItaliaROMA – Anche quest’anno Palermo chiama Italia si arricchisce di una presenza capillare sul territorio di iniziative che coinvolgeranno studentesse e studenti di tutto il Paese: una formula introdotta proprio per dare risposta alle richieste di partecipazione sempre più numerose che arrivano dalle scuole di ogni ordine e grado. Le piazze saranno collegate con Palermo, cuore della commemorazione, in un doppio filo che unisce l’impegno delle alunne e degli alunni nel ricordo dei magistrati Giovanni Falcone, Francesca Morvillo, Paolo Borsellino e delle loro scorte, Agostino Catalano, Walter Eddie Cosina, Rocco Di Cillo, Vincenzo Li Muli, Emanuela Loi, Vito Schifani, Antonio Montinaro, Claudio Traina.

#PalermochiamaItalia, il 23 maggio

La Giornata del 23 maggio prevede iniziative nelle principali piazze delle regioni italiane, grazie al contributo dei “Tavoli della Legalità”, gruppi di lavoro regionali nati dalla collaborazione tra il ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (Miur), il Consiglio Superiore della Magistratura (Csm), l’Autorità Nazionale Anticorruzione (Anac), l’Associazione Nazionale Magistrati (Anm) e gli istituiti scolastici. I “Tavoli” hanno l’obiettivo di attuare programmi regionali di educazione alla legalità e alla corresponsabilità. Tra le iniziative, le testimonianze di familiari vittime delle mafie e dei rappresentanti delle associazioni impegnate nel contrasto alla criminalità organizzata; dibattiti con magistrati, Forze dell’Ordine ed esponenti della società civile; esposizioni artistiche e concerti. Così si vuole commemorare l’anniversario delle stragi di Capaci e di via D’Amelio nelle piazze. Nelle Piazze della Legalità saranno premiate le scuole che hanno vinto il concorso indetto come ogni anno dal Miur e dalla Fondazione Falcone, questa volta sulla traccia: ‘Occorre compiere fino in fondo il proprio dovere, qualunque sia il sacrificio da sopportare, costi quel che costi – Ricordare per crescere’.

#PalermochiamaItalia, ecco le iniziative nelle principali piazze italiane

Il 23 mattina, dalle 8.45 alle 12.30, presso l’Auditorium di Milano, si terrà il convegno dal titolo ‘L’eredità di Falcone e Borsellino nella Calabria che si ribella’. All’iniziativa parteciperanno circa 1.200 tra studentesse e studenti delle scuole secondarie di II grado e dell’università. Interverranno il Procuratore Aggiunto della Repubblica di Reggio Calabria Calogero Gaetano Paci e il direttore dell’Ufficio Scolastico Regionale Delia Campanelli. Sempre nella mattinata Martina Mazzeo, docente dell’Università degli Studi di Milano, dialogherà con Rocco Mangiardi (imprenditore che si è ribellato al pizzo) e Michele Albanese (giornalista minacciato dalla ‘ndrangheta). Concluderà l’incontro Nando Dalla Chiesa, professore di Sociologia della criminalità organizzata dell’Università di Milano. Saranno premiate le scolaresche che si sono distinte per i progetti sulla legalità. L’evento è organizzato dal Centro di promozione della Legalità (Cpl) di Milano, dal Coordinamento delle scuole milanesi, dall’Ufficio scolastico regionale (Usr) della Lombardia, dalla Fondazione Falcone, da Libera, dalla Fondazione Cariplo e dalla Scuola di formazione Antonio Caponnetto. Sono previsti nel pomeriggio e sono aperti a tutti i cittadini, presso il Liceo Volta, incontri di approfondimento. Si terrà poi alle 16.45, presso i giardini ‘Falcone-Borsellino’, la cerimonia in memoria delle stragi di Capaci e di via D’Amelio. Parteciperanno il sindaco Giuseppe Sala, il direttore dell’Usr Delia Campanelli, il referente di Libera, Giuseppe Teri. Chiuderà la giornata, alle ore 21, l’incontro con Alessandra Cerreti, della Direzione Distrettuale Antimafia di Milano, di nuovo presenti Mangiardi e Albanese, e con Lamberto Bertolé e David Gentili, consiglieri comunali di Milano. L’appuntamento si terrà presso la Sala Alessi, a Palazzo Marino.

Teramo e Roma

Ancora, presso l’Università degli studi di Teramo saranno presentati i progetti didattici realizzati dalle scuole dell’Abruzzo sul tema della legalità e della cittadinanza attiva. Nell’area esterna dell’ateneo sarà allestito il Villaggio della Legalità con attività ed iniziative rivolte alle scuole primarie. Dalle ore 11 alle 13 si terrà la cerimonia istituzionale di commemorazione presso l’Aula Magna. Saranno presenti: Marco Alessandrini, figlio del giudice Emilio Alessandrini, vittima del terrorismo, Rinaldo Seca e Maurizio Brucchi, rispettivamente sindaco di Castelli e di Teramo. Con loro anche alcune studentesse e studenti delle zone colpite dal terremoto. Interverranno inoltre Don Aniello Manganiello, parroco di Scampia, l’attrice Grazia Scuccimarra e Lorenzo Gagliardi della squadra di soccorso alpino della Guardia di Finanza mobilitata nella tragedia dell’albergo abruzzese travolto da una valanga. A moderare l’attore Pietro Sparacino. Nel pomeriggio alle ore 15, un corteo partirà da piazza dei Tigli fino a piazza dei Martiri, sotto l’albero di Magnolia: interverrà il Prefetto del capoluogo abruzzese Gabriella Patrizi. A Roma Presso il Teatro ‘Ambra Jovinelli’ dalle 9.30 alle 12.30, circa 800 studentesse e studenti di tutto il Lazio parteciperanno all’incontro con il Procuratore Capo della Repubblica di Roma, Giovanni Pignatone, il Vice Procuratore Capo della Repubblica di Roma, Michele Prestipino e Nicola Zingaretti, Presidente della Regione Lazio. Ad introdurre l’incontro Gianpiero Cioffredi. Nel corso della giornata ci sarà una staffetta tra scuole con il passaggio del Codice penale appartenuto a Giovanni Falcone. Alle ore 21 si terrà lo spettacolo ‘Uomini soli’, con voce narrante di Attilio Bolzoni e l’accompagnamento del violoncellista Giovanni Sollima. La giornata è organizzata dalla Regione Lazio e dall’Osservatorio per la Criminalità con la collaborazione dell’Ufficio Scolastico Regionale del Lazio.

Bari, Lecce, Gorizia, Trieste

A Bari (in località Catino), presso il cortile dell’Istituto Comprensivo Giovanni Falcone, si terrà la presentazione dei lavori delle scuole delle provincie di Bari, Taranto, Brindisi e Lecce. Saranno presenti le Consulte studentesche. Con loro anche il sindaco di Bari Antonio Decaro, il Presidente della Regione Michele Emiliano, il Direttore Generale dell’Ufficio Scolastico Regionale della Puglia Anna Cammalleri, i parenti di alcune vittime di mafia, le autorità delle Forze dell’Ordine, i rappresentanti dell’Associazione nazionale magistrati, i referenti di Libera. A Foggia, presso il Parco di San Felice, sono invece previste esibizioni e messe in scena di alcune scuole. Gli eventi sono promossi dall’Ufficio Scolastico Regionale, dall’Amministrazione comunale di Foggia e di Bari. Spostandosi al Nord, domattina dalle 9.30 a Trieste, nella sede della Corte d’Assise d’Appello del Tribunale, ci sarà un incontro tra i magistrati e le scuole sul tema della ‘testimonianza, cittadinanza e dovere’. Nel corso della mattinata le studentesse e gli studenti proporranno delle riflessioni su legalità e cittadinanza. Saranno presenti circa 250 tra studentesse e studenti degli istituti di ogni ordine e grado che hanno partecipato al concorso della Fondazione Falcone e del Miur. Parteciperà il Consiglio comunale dei giovani di Fiumicello, il Comune di Giulio Regeni. A Gorizia, presso il teatro comunale Giuseppe Verdi, è prevista una giornata della legalità aperta a tutte le studentesse e tutti gli studenti delle primarie e secondarie della città. Verranno presentati brevi filmati e progetti realizzati dalle scuole. Interverranno il Questore di Gorizia Lorenzo Pillinini, il Sindaco Ettore Romoli, l’Assessore regionale all’istruzione Loredana Panariti e la Dirigente scolastica Anna Maria Zilli che presenterà il progetto “Umanità dentro la guerra – fare storia con i memoriali”. Verrà esposta una foto rara di Falcone e Borsellino e chiuderà la mattinata il coro SLATA…PER costituito dagli studenti dell’istituto Dante Alighieri di Gorizia.

Napoli

A Napoli, dalle 9, presso il teatro Augusteo, più di mille studentesse e studenti provenienti da tutta la Campania parteciperanno alla tavola rotonda ‘L’esempio di Falcone e Borsellino: ricordare per crescere’”. L’apertura è affidata al Coro giovanile del Teatro di San Carlo e la tavola rotonda sarà moderata da Ottavio Lucarelli, Presidente dell’Ordine dei Giornalisti della Campania. Interverranno Luisa Franzese, Direttore dell’Usr Campania, Luigi Riello, Procuratore Generale, Antonio Buonajuto, Presidente Emerito della Corte d’Appello, Antonio De Iesu, Questore di Napoli, Pierpaolo Filippelli, Presidente dell’Anm del distretto di Napoli. Parteciperanno inoltre don Tonino Palmese, Vicario episcopale, Fabio Giuliani, referente regionale di Libera, Alessio Coppola, rappresentante delle Consulte studentesche. Sono previste esibizioni musicali, performance degli istituti, e saranno premiate le scuole selezionate dal concorso della Fondazione Falcone e del Miur.

Vibo Valentia

In Calabria, poi, dalle 9.30, presso il Convitto Nazionale Filangieri di Vibo Valentia e, in contemporanea con altre scuole che si sono distinte nel concorso sulla legalità, sarà proiettato il film ‘Senza niente per te’ realizzato dal Coordinamento regionale delle Consulte studentesche della Calabria in partenariato con l’Istituto professionale di Stato Cine-Tv ‘Roberto Rossellini’ di Roma. Il film, interpretato e realizzato dalle studentesse e dagli studenti delle Consulte calabresi e romane con il supporto della professoressa Franca Falduto, come sceneggiatrice, e del professore Francesco Ferrari, in qualità di regista, sarà occasione nelle varie sedi di dibattito con il pubblico presente. Sono previste in chiusura esibizioni artistiche di vario genere: musicale, coreutico, pittorico, scultoreo, fotografico con la sperimentazione e la realizzazione di ‘opere’ sul tema della Legalità e Cittadinanza. Interverranno il sindaco di Vibo Valentia Elio Costa, il prefetto Guido Longo, la referente regionale per la legalità Stella Franco e la responsabile regionale delle Consulte degli Studenti Franca Falduto collegata via skype dalla nave della legalità e dall’Aula Bunker.

Potenza

Tra gli altri eventi disseminati sul territorio nazionale, presso il Centro Sociale di Rionero in Vulture (PZ) si terrà una manifestazione che coinvolgerà le scuole del Vulture-Melfese per l’intera giornata del 23 maggio. In programma un convegno con il Sottosegretario all’Istruzione Vito De Filippo, la Prefetta di Potenza Giovanna Cagliostro, la Dirigente dell’Ufficio scolastico territoriale (Ust) di Potenza Debora Infante, il Dirigente tecnico per l’Usr della Basilicata Antonio Pinto, la docente referente regionale per la Legalità e la partecipazione studentesca Barbara Coviello, il Garante regionale per l’infanzia e l’adolescenza Vincenzo Giuliano, e una rappresentanza della Consulta provinciale degli Studenti di Potenza. Nel pomeriggio le ragazze e i ragazzi saranno impegnati in attività culturali e in due spettacoli teatrali: ‘Testimoni di Legalità’ e ‘Il sogno di Ulisse: la bellezza salverà il mondo’.
L’Associazione Libera Basilicata ha organizzato presso il teatro Stabile di Potenza, dalle ore 10.30 alle 13, una giornata di riflessioni sulle stragi e sul significato della memoria nel contrasto alle mafie e alla corruzione. All’iniziativa parteciperanno le rappresentanze della Prefettura di Potenza, delle Forze dell’Ordine, il Sindaco di Potenza Dario De Luca, e l’Usr della Basilicata. Come rappresentante di Libera interverrà don Marcello Cozzi.

Perugia

Infine a Perugia, dalle 10 presso il Teatro Pavone sarà rappresentato lo spettacolo con attori e marionette della compagnia ‘Tieffeu’, in collaborazione con Libera, destinato alle scolaresche delle primarie della città. Al termine dello spettacolo studentesse e studenti saranno coinvolti in un dibattito sui temi trattati in compagnia del giudice del Tribunale dei Minori Giuseppina Arcella. Nel pomeriggio, sempre al Teatro Pavone, sarà proiettato il film ‘Palermo Milano solo andata’ destinato alle scuole del II ciclo. Al termine della proiezione è previsto il dibattito alla presenza del giudice Luca Semeraro e del critico cinematografico Daniele Corvi. Alle 17 l’incontro al Tribunale amministrativo regionale, dove una rappresentanza degli istituti secondari di secondo grado della città sarà accolta dal Presidente del Tar Raffaele Potenza. Contemporaneamente si apriranno le porte della Corte d’Appello per accogliere ragazze e ragazzi, che saranno guidati dai magistrati nelle aule di giustizia su un percorso tra arte e legalità. A seguire, e per concludere, all’esterno del Tribunale ci saranno le esibizioni di gruppi musicali studenteschi.