regione lazio

Al via la quarta edizione del ‘Maker Faire Rome’

zingaretti-maker-fairRoma – Innovativi e creativi si prendono la Capitale. Al via oggi la quarta edizione del ‘Maker Faire Rome’, in programma fino a domenica in sei padiglioni della Nuova Fiera di Roma, su una superficie di 100mila metri quadrati, quasi il triplo rispetto al passato.

L’evento – organizzato dalla Camera di Commercio di Roma – vedra’ l’esposizione di 700 progetti, tutti rivolti all’innovazione, selezionati tra 1.500. Tra questi, i primi ‘Wakeskate’ magnetici al mondo, ‘We-Lab’, il laboratorio di analisi portatile, ‘Ortuino’, l’orto domestico intelligente a misura di bambino, il ristorante del Futuro. Tra le novita’ piu’ importanti di questa edizione, il ‘R.o.m.e. prize’, premio per il miglior progetto innovativo da 100mila euro.

In programma anche centinaia tra conferenze, seminari e workshop formativi su temi cruciali come la domotica, droni e robotica, stampa 3D, industria 4.0, IoT – Internet delle cose, credito, tecnologia applicata ai mezzi di trasporto, cucina e musica. La Maker Faire Rome, inoltre, propone anche una serie di demo-workshop, ovvero corsi dimostrativi sull’applicazione della fabbricazione digitale per le attivita’ artigianali. Nello specifico, verranno illustrate le nuove metodologie digitali per la lavorazione dei materiali (metalli e leghe, legno e oreficeria) e la loro integrazione con le tecniche tradizionali proprie del lavoro artigiano. Infine, oltre 8mila mq dedicati ai bambini e ragazzi dai 4 ai 15 anni con i laboratori organizzati nell’apposita Area Kids.

“Siamo felici come Regione Lazio di partecipare anche quest’anno alla realizzazione della Maker Faire 2016, un appuntamento, sempre piu’ amato dal pubblico, che rappresenta una grande sfida per la citta’ e per le istituzioni”. Lo ha detto durante l’evento di presentazione l’assessore allo Sviluppo economico della Regione Lazio, Guido Fabiani. “Il fatto che questa edizione sia ospitata in questo luogo in particolare- ha aggiunto- e’ una scelta che potra’ contribuire al rilancio del polo fieristico romano”. “Noi siamo convinti che Maker Faire non sia una semplice vetrina. E’ l’occasione con cui tutti noi possiamo confrontarci con il dinamismo presente in un territorio ricco di talenti e di creativita’. Per la Regione Lazio, che ha fatto delle politiche per l’innovazione, la creativita’ e l’industria 4.0 il fulcro della propria strategia per lo sviluppo, Maker Faire- ha concluso Fabiani- e’ l’occasione per fare il punto e incontrare le imprese e i talenti”.

Foto di Stefano Costa

Visita allo stand della Regione Lazio al Maker Fair Rome per il presidente Nicola Zingaretti. Il governatore si e’ recato nello spazio espositivo, all’interno del padiglione 8 della Nuova Fiera di Roma, concepito per far comprendere ai visitatori le linee tematiche della Regione su innovazione, nuove tecnologie e sviluppo. L’allestimento prevede quindi sette hub tematici, presenti a rotazione nel corso delle tre giornate della manifestazione: Fab lab (info sui servizi gratuiti offerti dalla Regione Lazio ai giovani startupper e makers); Smart Cities & Solution (nel quale ospitare l’auto da corsa ecologica del Polo della Mobilita’); Industria 4.0 e Design; Scienze della Vita; Beni culturali e tecnologie della cultura; Agrifood & Green Economy e Sisma (dedicato a tecnologie di prevenzione e gestione emergenze ed eccellenze dei territori colpiti dal sisma). Il Maker Faire, ha dichiarato Zingaretti, “e’ una manifestazione che crea opportunita’ e realizzazione di idee e noi dobbiamo scommettere su questa struttura. La Regione Lazio da piu’ di tre anni sta construendo ‘Fab lab’ per creare opportunita’ tecnologiche e da sempre diamo sostegno alle imprese perche’ abbiamo bisogno di idee nuove per far incontrare l’innovazione con la ricerca, e Maker Faire unisce tutto questo. E’ il luogo dove si scambiano le idee. E’ importante in un periodo come questo creare lavoro e non sentirsi soli. Dobbiamo dare a tutti le stesse opportunita’”.