regione lazio

Opportunità e divertimento, al Romics inaugurato lo Spazio Regione Lazio

Roma – Una ‘agorà’ dedicata ai giovani e alle opportunita’ a loro destinate. Uno spazio interattivo e multimediale con desk, pc e postazioni per ragazzi di ogni eta’. Ci sara’ anche la Regione Lazio a Romics, la rassegna internazionale sul fumetto, l’animazione, i games e il cinema in programma da oggi a domenica alla Fiera di Roma. L’ente di via Cristoforo Colombo sara’ presente all’interno del padiglione 9 con lo Spazio Regione Lazio, inaugurato oggi dal presidente Nicola Zingaretti, dal vicepresidente Massimiliano Smeriglio, e dagli assessori alla Cultura e Politiche Giovanili, Lidia Ravera e allo Sviluppo Economico e Attivita’ Produttive, Guido Fabiani.

All’inaugurazione sono stati anche presentati il portale ‘Lazio Creativo’ e il volume ‘Le eccellenze creative del fumetto e dell’illustrazione di Roma e Lazio’. Questi gli elementi presenti all’interno dello stand: Desk Lazio creativo; Area FabLab, spazio in cui verranno riprodotte le attivita’ di un FabLab con workshop su tessuti interattivi, Canvas Game, Fotonica in gioco, modellazione di un ‘personaggio’ con computergrafica; Desk Laziodisu, con due postazioni per illustrare le opportunita’ offerte da Torno Subito e Porta Futuro Lazio; Desk LazioEuropa, con postazioni per tutte le informazioni sui bandi europei e regionali; Desk aziende, con postazioni per la fruizione di demo app per la visita di mostre e musei, esperienze di videogiochi, animazione e streaming del contest presentati da imprese che hanno beneficiato dei contributi europei erogati dalla Regione Lazio; Arena semicircolare da 100 posti per workshop e iniziative tra creativi e operatori dei settori tra i quali gaming, fumettistica, grafica, editoria.

Nello specifico, il portale ‘Lazio Creativo’ e’ la piattaforma realizzata da LazioCrea, che da’ ai creativi la possibilita’ di mettere in rete idee, lavori ed esperienze attraverso notizie e testi in italiano e inglese, offrendo una mappa dettagliata dei luoghi pubblici e privati della creativita’ di Roma e del Lazio. Il portale inoltre presenta tutte le opportunita’ di finanziamento alla creativita’ e segnala appuntamenti e momenti di ritrovo per il settore. Il volume e’ una raccolta, in italiano e inglese, che presenta i fumettisti e gli illustratori che in questi ultimi anni hanno contribuito al rilancio del fumetto italiano. Tra loro Zerocalcare, Gipi e Makkox. Ma anche artisti giovani ed emergenti. Quella che emerge oggi, ha sottolineato Zingaretti, e’ “una ricchezza di creativita’ che e’ giusto raccogliere, promuovere e far vedere e che e’ anche divertimento, passione creativa e impresa”. “Presentiamo per la prima volta Lazio creativo- ha spiegato ancora- il nostro sito regionale che mette in relazione la creativita’ e coloro che la producono: una piattaforma che permette a tutti coloro che producono creativita’ di essere piu’ forti di fronte al mercato e al rischio di solitudine. Quindi, il fablab, incubatore di tutti gli strumenti, dalle stampanti 3d a quelle laser per trasformare un’idea in prodotto. Questi si rivolgono a tutti, anche a chi ha meno possibilita’ economiche. Sono una bella realta’ del Lazio ed e’ un’altra cosa che portiamo qui in una una manifestazione incredibile che vedra’ il passaggio di decine di migliaia di persone”.

“La presenza della Regione oggi a Romics è il segno dell’attenzione vera, direi quasi strutturale, e non episodica che riserviamo al mondo dei giovani creativi del territorio laziale” – ha dichiarato l’assessore regionale allo Sviluppo Economico e Attività Produttive, Guido Fabiani. “Siamo qui con un nuovo sito internet, laziocreativo, tutto dedicato a loro, con il bellissimo volume ‘Le eccellenze creative del fumetto e dell’illustrazione di Roma e Lazio’, destinato a far conoscere i talenti laziali del settore, dai più affermati agli emergenti, e con uno stand pieno di appuntamenti e di stimoli per questo importante evento dedicato ad amanti e professionisti del fumetto, dell’animazione e dei games. Tra le varie iniziative realizzate grazie al contributo della Regione – ha continuato Fabiani – che i visitatori della Fiera troveranno mi piace ricordare, oltre al fantasioso Romics Wallab, anche i punti informativi su iniziative come Lazio Creativo, Lazio Innovatore, Torno Subito, Spazio Attivo, ecc., l’istallazione temporanea del FabLab Regionale (con stampanti 3D, realtà aumentata, ecc.), i corner dedicati alle imprese creative che sono state sostenute da bandi regionali e i numerosi workshop e seminari su temi come la costituzione di un’impresa creativa, la fotonica, i tessuti interattivi, la wearable technology e l’innovazione tecnologica a beneficio dell’illustrazione e dei fumetti.” “Tutto questo per dire – ha concluso – che il nostro impegno per la creatività cerca tutte le strade possibili per sospingere e stimolare anche i settori più giovani e anticonformisti del nostro mondo imprenditoriale.”