la scuola per ricominciare

Terremoto, approvato nuovo Piano scuole

Ancona – La cabina di regia nazionale, diretta dal commissario straordinario per la Ricostruzione Vasco Errani, approva il Piano scuole. Per le Marche si tratta di interventi in 57 scuole dislocate in 40 plessi danneggiati parzialmente o totalmente dal sisma, per una spesa complessiva di 139 milioni.

“Un piano fondamentale che permettera’ al nostro territorio di avere nelle provincie colpite dal sisma scuole sicure- spiega il presidente della Regione Luca Ceriscioli -. Con questa approvazione i Comuni potranno partire immediatamente con incarichi e progetti per realizzare le scuole in tempi brevi: un lavoro importante, svolto da Regione e sindaci, presidenti delle Provincie e ufficio della ricostruzione che, insieme a tutto cio’ che stiamo realizzando, ci permettera’ di dare servizi di qualita’ alle comunita’ dei territori delle nostre aree interne”.

Nella provincia di Macerata interventi per 78,7 milioni di euro (tra cui 14,8 per realizzare il nuovo Alberghiero di Cingoli, 16,5 milioni per il nuovo liceo Filelfo di Tolentino, 6,8 milioni di euro per il nuovo polo scolastico di Treia e 6,3 milioni di euro per il nuovo Luzio di San Severino), 5,5 milioni di euro alla provincia di Ancona (5,1 milioni di euro per realizzare il nuovo Bartolini di Cupramontana), 37,4 milioni di euro alla provincia di Ascoli Piceno (5,1 milioni per l’adeguamento del Don Giussani di Ascoli Piceno, 6,8 milioni di euro per realizzare il nuovo liceo Trebbiani di Ascoli Piceno, 4 milioni per il nuovo Ciabattoni di Offida e 2,1 milioni di euro per la nuova scuola comunale di Acquasanta Terme), 20,2 milioni di euro alla provincia di Fermo (5 milioni per la nuova scuola Leopardi di Monte Urano, 5,2 milioni di euro per la nuova scuola secondaria di primo grado di Montegiorgio e 6,4 milioni di euro per il nuovo liceo classico di Fermo).