regione lazio

Un fumetto contro la violenza sulle donne

Roma – Un fumetto per sensibilizzare i ragazzi sul tema della violenza sulle donne. In occasione dell’8 marzo la Regione Lazio ha presentato questa mattina a Roma i vincitori del concorso per la migliore ‘striscia’ realizzata dalle ragazze e dai ragazzi delle scuole superiori della Regione. Gli studenti, da soli o in gruppo, hanno ideato un fumetto di massimo 4 pagine o 24 vignette avente come tematica, appunto, la violenza sulle donne.

I lavori realizzati, circa cento, sono stati valutati da una commissione di esperti che ha selezionato i 10 migliori fumetti che sono stati raccolti in un volume. Tra i 10 fumetti e’ stato inoltre scelto il lavoro migliore e il vincitore avra’ come premio un tablet. “Il fumetto- hanno spiegato dalla Regione- e’ un linguaggio immediato che permette di veicolare messaggi importanti. E’ lo strumento attraverso il quale abbiamo chiesto a ragazze e ragazzi di prendere posizione. Abbiamo bisogno della loro energia positiva e della forza dirompente della loro creativita’, delle loro parole per diffondere un messaggio che rende piu’ liberi tutti, non solo le donne”.

“Sono gli studenti e le studentesse del Lazio a scrivere le storie contro la violenza sessuale. Le prime dieci su oltre cento bozzetti sono diventati un volume di fumetti contro la violenza, di storie drammatiche ma anche di grande voglia di riscatto e colpisce che siano tutte storie che parlano di violenza domestica. E’ un segnale che conferma una grande maturita’ e anche, pero’, stimola ad intervenire ancor di piu’ per rompere il silenzio e difendere le persone”. Lo ha detto il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, durante la premiazione.