esperti

Argomento:

Temo di essermi presa una cotta per il mio professore…

Cari esperti,
temo di essermi presa una cotta per il mio professore.
È arrivato da poco nella scuola, come un fulmine a ciel sereno… è molto carino, giovanile, scherza con noi e ci sa ascoltare… a volte mi sembra mi guardi con occhi diversi, ma non so se mi sto facendo dei castelli in aria. Non faccio che pensare a lui, non vedo l’ora di andare a scuola per vederlo. Non ne ho parlato con nessuno, temo che le mie amiche mi prendano in giro, perché è grande e poi non è davvero bello. Volevo fargli capire che mi piace, come posso fare?

Pesciolina Innamorata


Cara Pesciolina Innamorata,
non c’è nulla di cui preoccuparsi, chi non ha preso una cotta per il proprio professore?
Il fascino del docente più giovane nasce da un esigenza più profonda legata al desiderio di sentirsi accolto e capito in una fase della vita in cui i pari non sempre riescono a mettersi in una posizione di ascolto. Inoltre, il professore ricalca le caratteristiche genitoriali in una versione più moderna e più vicina al mondo adolescenziale.
L’adulto, a differenza del ragazzo, vuoi per la sua esperienza vuoi per la maturità raggiunta, riesce ad avere una prospettiva più ampia e a uscire dalla propria posizione egocentrica per aprirsi agli altri. La gentilezza che il tuo professore ti mostra non va confusa con interesse nei tuoi confronti, o meglio, è un tipo d’interessamento di natura affettiva e non sentimentale.
Detto ciò, ti sconsigliamo di dichiararti a lui, rischieresti di metterlo in imbarazzo e di preluderti la possibilità di avere un buon rapporto con una persona adulta che non sia tua madre o tuo padre.
Fai tesoro della sua presenza e goditi questa euforia che ti accompagna quando vai a scuola, non capita tutti i giorni!
Un caro saluto!