esperti

Il prossimo anno frequenterò la quarta superiore e odio letteralmente i miei compagni di classe…

Salve, vi scrivo perché il prossimo anno frequenterò la quarta superiore e odio letteralmente i miei compagni di classe. Sono sempre stata una persona gentile con tutti ed estroversa, non ci metto molto a fare amicizia e ovunque sono andata ho trovato persone con cui legare e con cui anche adesso ho rapporti molto stretti, infatti di amici ne ho e mi ritengo molto fortunata solo che non li ho assolutamente trovati nella mia attuale classe.. siamo 28 (senza contare me) e l’unica persona che adoro é la mia migliore amica (che conosco dalle elementari) e riesco ad uscire/relazionarmi con al massimo altre 6 ragazze. Tutte le altre (visto che siamo 27 femmine) non le posso proprio vedere e non perché sia io che non le accetti, ma perché sono proprio antipatiche, delle gran figlie di papà con la puzza sotto al naso e che fanno caso solo ai vestiti, trucchi, ragazzi, eventi popolari….. io sto impazzendo!! Cosa posso fare? É normale secondo voi vivere in un ambiente sempre pieno di gossip, litigi e pettegolezzi cattivi? Tutti dicono che le amicizie più belle si formano alle superiori……

Elisa, 17 anni


Cara Elisa,
da ciò che scrivi ci sembri una ragazza in gamba, che non spara a zero sulle persone ma che cerca di capire prima di giudicare. In primis ci arriva il tuo dispiacere, l’amarezza di non poter condividere con i tuoi compagni un’esperienza importante come quella delle superiori. Concordiamo con te che gli anni della scuola sono quelli più spensierati e divertenti, in cui avvengono tanti cambiamenti e in cui si è alle prese con la ricerca della propria identità, ma al contrario è anche un periodo molto complesso, per cui non sempre è facile capire se stessi e gli altri.
Ci sembra già positivo che tu abbia degli amici fuori la scuola e che tutto sommato abbia legato con un gruppetto di ragazze, seppur esiguo, per cui hai la tua isola felice in cui poter stare, ma come ti potrà accadere anche in futuro, per esempio in un posto di lavoro, le persone che troverai al tuo fianco non le potrai scegliere ma ti ci dovrai confrontare di continuo.
In questi casi, da una parte dovresti fare uno sforzo per trovare dei punti in comune con gli altri, perchè di certo ci sono, dall’altra potresti aiutare queste persone a vedere un altro punto di vista, il tuo, potrebbe essere utile per loro per migliorarsi. Ti consigliamo, ad esempio, di frequentarle fuori da scuola, magari singolarmente, per avere la possibilità di conoscerle meglio e di avere un confronto più diretto.
Se le due cose non dovessero funzionare, devi imparare a conviverci, in fondo mancano solo due anni alla maturità!
Un caro saluto!
L’èquipe degli esperti