esperti

Argomento:

Ho lasciato il mio ragazzo dopo due anni che stavamo insieme…

Ciao, ieri ho lasciato il mio ragazzo dopo due anni che stavamo insieme..ma sono stati due anni dove io ho solo dato amore ma mai ricevuto, all’inizio credevo che questa fosse solo una mia impressione e che le mie richieste d’affetto erano esagerate ma ogni volta che gli chiedevo di fare qualcosa per me qualsiasi cosa oppure di evitare le cose che mi infastidivano lui non lo faceva mai. Ha 21 anni,è la mia vita, passavamo ogni minuto insieme, sempre a casa mia, al mare sempre insieme, in montagna, dal dottore… dappertutto. Ero convinta che fosse la mia anima gemella!!!  Ma ho scoperto alcune cose sul suo conto ad esempio che un paio di volte è andato al night oppure appena ci siamo messi insieme si drogava e una serie di bugie del genere, ma io sono talmente scema e talmente innamorata che potrei perdonargli tutto. vorrei un consiglio su quanto ho detto ma anche sul fatto che ora sto male, non solo moralmente ma anche e sopratutto fisicamente: stanchezza, giramenti di testa, vado sempre al bagno, nervosismo, sbalzi d’umore e non ho mai fame. se continuo così per me è la fine. So di poter contare su di voi come sempre! ah e la cosa più importante è che tutto ciò che mi circonda mi parla di lui, tutto. attendo risposta,
grazie
,

Cara Innamorata,
ci sono tanti modi di amare e, a volte, all’interno di una coppia, si possono creare delle incomprensioni.
Il fatto che tu sia disposta a “darti” totalmente in una relazione non significa che l’altro sia disposto a fare lo stesso. Sicuramente in un rapporto senza compromessi, quelli che permettono di trovare dei punti d’incontro, non si potrebbe andare avanti, ma non è possibile snaturarsi per far piacere al partner.
Le bugie del tuo Lui ci fanno pensare ad un bisogno di nasconderti delle parti di sé che forse tu non avresti né compreso né accettato, allora, erroneamente, ha preferito nascondertele.
Ora hai deciso di lasciarlo, forse perchè i vostri modi di amare sono entrati in conflitto, e tu ti senti molto disorientata.
I sintomi che si sono presentati sono tipici della fase successiva ad un “lutto”, quando si ha la percezione che qualcosa d’importante non c’è più, è finito.
Tu stessa dici che facevate tutto insieme, questo a dimostrazione del fatto che il tuo ex rappresentava una parte fondamentale della tua vita, quindi ora non è possibile che tu stia bene, è fisiologico passare per una fase di tristezza, malessere e disorientamento.
Questa è la parte più difficile, ci vorrà del tempo per elaborare la mancanza e per sentirti meglio, ma è una fase dalla quale si esce e, una volta superata, ti sembrerà di vivere una nuova nascita. La cosa che può darti più forza è che hai preso la decisione migliore per tutelare te stessa e i tuoi sentimenti, che meritano di essere rispettati e valorizzati, cose che il tuo ex non ci sembra facesse.
Ricorda che puoi sempre contare sul nostro supporto, facci sapere come procedono le cose.
Un caro saluto!,Innamorata, 17 anni,18-04-2012,Relazioni di coppia