esperti

Argomento:

Ho deciso autonomamente di prendere il solito antibiotico (Augmentin)…

Buona sera, ho bisogno di un vostro parere, spero possiate rassicurarmi!
A maggio ho effettuato un IVG e, come consigliato, ho iniziato subito a prendere la pillola, mi è stata prescritta Lestronette. I primi mesi tutto bene, l’ho assunta con regolarità e non mi ha dato nessun tipo di disturbo. Questo mese, però, ho dimenticato di prendere la prima pastiglia del nuovo blister, l’ho presa appena me ne sono ricordata e ho comunque telefonato al medico per sapere se correvo qualche rischio, lui mi ha rassicurata dicendomi che non correvo alcun rischio visto che avevo assunto la pillola entro le 12h rispetto al consueto orario di assunzione. Io non ero molto convinta, ma mi sono fidata.
Qualche giorno dopo ho avuto una farte cistite, essendo solita a tali disturbi, ho deciso autonomamente di prendere il solito antibiotico (Augmentin), ma ne ho prese solo due compresse invece di fare il solito ciclo di terapia. In quei giorni e per la settimana successiva non ho avuto rapporti, successivamente sì.
Adesso sto per finire il blister di Lestronette, mi mancano due pastiglie e da qualche giorno ho delle perdite, dapprima leggerissime e di color rosa chiaro, ma adesso più abbondanti e di color marroncino e ho dei dolori al basso ventre… sono preoccupatissima!!!! potrebbe trattarsi di una gravidanza??? sono davvero preoccupata, non voglio passare di nuovo quello che ho passato 4 mesi fà!!!!!!!!!!!!
Spero possiate rassicurarmi, grazie infinite.,

Cara Angelica,
il trattamento antibiotico con amoxicillina (Augmentin) può ridurre l’efficacia anticoncezionale dei contraccettivi orali (riduzione dell’assorbimento). Di solito si raccomanda di adottare misure di contraccezione aggiuntive all’associazione estroprogestinica (ad esempio il preservativo) per tutta la durata della terapia e fino ad una settimana dopo, oppure di astenersi dai rapporti per quel periodo.
Ci sembra di capire che hai seguito alla lettera questa procedura, quindi non dovrebbero esserci rischi di gravidanza. Detto ciò, le perdite di cui parli possono essere di diversa natura (stress, sbalzi ormonali, alimentazione, assunzione di farmaci, etc…) e di solito, quando sono passeggere, non destano nessuna preoccupazione. Ti consigliamo di monitorare la situazione e di rivolgerti al tuo ginecologo qualora lo spotting dovesse ripetersi nei prossimi mesi.
Un caro saluto!,Angelica, 24 anni,11-09-2012,Corpo e salute,antibiotico