esperti

Argomento:

Ho paura di innamorarmi…

Ciao!
Mi trovo qui a scriverti perchè penso sia più facile scrivere una “lettera” che parlare faccia a faccia con una persona adulta che magari non potrebbe capirmi sul serio. Il probema è questo:
Sono fidanzata da un paio di mesi. Fino qui a tutto bene, sono felice, mi fa sentire una persona speciale, diciamo che è il ragazzo che tutte vorrebbero avere!
E da un po’ di tempo,lui mi dice che prova dei sentimenti forti per me che mi ama, che si è innamorato sul serio. Ma io gli rispondo sempre “ti voglio tanto bene” perchè? Non lo so neanche io.
Ho ricevuto così tante delusioni negli ultimi periodi che mi hanno fatto diventare una persona fredda, quasi apatica. Ho tanti difetti e non capisco come una persona faccia ad amarmi. Io nemmeno mi voglio bene!
Ho paura di innamorarmi, ho paura di dirgli ti amo, ho paura che si stanchi.Non riesco ad accettare il fatto di avere una persona accanto che mi ami per quello che sono. Credo di provare anche io qualcosa di forte per lui,perchè non mi ero mai sentita prima d’ora una ragazza così fortunata! Non mi ero mai sentita così amata da qualcuno.Ma poi ci ripenso, e dico che non riesco ad accettarlo, forse non accetto il fatto di amare qualcuno e così mi autoconvinco che il mio non è amore ma solo voglia di avere affetto da parte di qualcuno.
Ho paura. Non so più che fare.
Sarò io il problema?
Anonima, 16 anni

Cara Anonima,
accogliamo con piacere la tua lettera con la consapevolezza che a volte il tempo di riflessione che ci è concesso attraverso la scrittura ci da modo di esprimere al meglio i nostri sentimenti.
A volte la paura può giocare brutti scherzi ed insinuare dubbi offuscando anche i sentimenti più positivi e gratificanti.
La freddezza e l’apatia di cui parli probabilmente sono delle modalità che metti in atto per difenderti da possibili delusioni. Questo è un meccanismo naturale che molte persone mettono in atto proprio per tutelare la propria autostima e preservare la sfera emotiva.
Innamorarsi è fantastico ma implica anche una serie di stravolgimenti che non sempre vengono tollerati, o per lo meno richiedono il giusto tempo di assimilazione.
La vicinanza con l’altro può spaventare perchè l’intimità fisica ed emotiva tocca delle corde profonde della nostra anima ed affidarsi al partner non sempre risulta facile, soprattutto se si hanno precedenti esperienze negative.
In merito a questo ti suggeriamo di essere più tollerante nei confronti di queste tue incertezze e di concederti il tempo necessario per capire quali sono i  sentimenti per questo ragazzo.
Inoltre vogliamo farti riflettere sul fatto che a volte non serve definire un raporto per renderlo reale ma ci si può lasciare andare alle sensazioni che questa relazione suscita in te senza troppe cornici teoriche. La piacevolezza di tale compagnia e lo “stare bene” dovrebbero darti alcune preziose informazioni.
Un caro saluto!