esperti

Argomento:

Ho paura di essere rimandata o bocciata agli esami!! Avete dei consigli?…

Salve, sono un po’ preoccupata per la scuola. Frequento un liceo, e sono al secondo anno. L’anno scorso ho avuto la media finale del 7.5 e sono rimasta comunque soddisfatta essendo comunque una ragazza molto impegnata tra sport e impegni vari. Quest’anno sono preoccupatissima poiché mi ritrovo con un solo voto in matematica (odiatissima materia) ovvero un bel 5, e un altro 5 in latino… in inglese rischio anche lì dove pur essendo ad un linguistico che amo ho un 6.3 e la scorsa verifica non é andata proprio bene.. ho paura di essere rimandata o bocciata!! Avete dei consigli per mantenere il sangue freddo e applicarmi più che mai in queste settimane in cui abbiamo sempre almeno due interrogazioni al giorno e 3/4 verifiche alla settimana? Io sto impazzendo e molto spesso mi metto sui libri per poi non ottenere nulla dalla stanchezza, faccio le ore piccole per studiare e finisco con il distrarmi… aiuto

Sabrina, 16 anni.


Cara Sabrina,
è normale attraversare dei momenti in cui ciò che prima ci riusciva bene può risultarci difficile o più complicato ed i motivi possono essere tanti: hai vissuto qualche evento stressante ultimamente che tiene impegnata la mente? hai cambiato abitudini? ci sono avvenimenti nuovi nella tua vita?…
Le insufficienze di cui ci parli non sembrano gravi o irrecuperabili entro la fine dell’anno. Probabilmente quello che ora ti serve è ritrovare una giusta regolarità negli studi.
Fare le ore piccole così come metterti tante ore sui libri, se da un lato ti potrebbe aiutare a gestire meglio l’ansia, il senso di colpa o il controllo degli studi, dall’altra parte ti porta a vivere in una continua frustrazione che ti inibisce ancora di più nei confronti dello studio. Come tu stessa dici non riesci ad ottenere nulla, probabilmente perchè la stanchezza la rabbia l’impotenza prendono il sopravvento e non ti permettono davvero di concentrarti sulle materie.
La concentrazione e l’emotività sono interconnesse tra di loro, si alimentano e compensano a vicenda.
Potrebbe essere importante, invece, capire  qual’è il momento della giornata in cui ti senti più produttiva e concentrata e dedicarti il più possibile allo studio durante quell’ora. Se pensi che la stanchezza sia dovuta in parte anche allo sport ed ai tanti impegni, forse, in questa momento per te critico,potresti provare ad allentare un pò i ritmi, e quasi come in una scala scegliere quali siano le tue priorità. Cerca di essere molto attenta in classe oltre ad ascoltare con attenzione le interrogazioni degli altri così da trarre vantaggio per la ripetizione degli argomenti.

Un altro consiglio che possiamo darti è di condividere, qualche volta, i tuoi momenti di studio con un’amica/o così da potervi aiutare a vicenda nelle materie in cui l’una è più brava dell’altra e viceversa.
Inoltre se nella tua scuola è presente lo sportello d’ascolto psicologico, sarebbe utile se ci andassi, lì potrebbero aiutarti ad elaborare meglio, di persona, questi sentimenti e difficoltà e trarre da essi una nuova spinta di cui necessiti per arrivare al traguardo di fine anno.
In bocca al lupo.
Un caro saluto!