esperti

Argomento:

“Ho ansia”” la mia vita può essere riassunta con questa frase…”

<<Ho ansia>> la mia vita può essere riassunta con questa frase. Io non provo nient’altro che l’ansia, non riesco mai ad essere tanto felice ed ho una concezione del tempo irreale, l’unica cosa della quale io ho certezza è la mia ansia, quella mi pietrifica.
Soffro di attacchi di panico, con tachicardia e crisi respiratoria, i miei insegnanti non capiscono quanto per me sia dura, e continuano a mettermi sotto pressione nonostante abbia la media più alta.
Sento che non posso contare su nessuno, nemmeno su me stessa, che il mondo sociale è una trappola. Personalmente sostengo che l’uomo si sia rovinato da solo allontanandosi dallo stato di natura, viviamo rinchiusi in quattro mura dove tutto non è mai abbastanza.
Non pensate male di me, ho amici e sono fidanzata da due anni ormai, ma non mi sento effettivamente coinvolta in niente, sento che vivo come se fossi intrappolata nel corpo di un’altra.
Attualmente ho bisogno di scomparire per un po, nella mia battaglia contro l’ansia ne sono uscita sconfitta, ormai ho poggiato le mie armi a terra e perso ogni speranza.
Vorrei solo che qualcuno mi rassicurasse, ho bisogno di uscire dalla mia camera senza avere paura. ,Martina, 19 anni,03-11-2014,Ansie, sogni paure e…,ansia,

Cara Martina,
ci dispiace che l’ansia ti condizioni così profondamente. Di certo il momento storico in cui viviamo non ti aiuta a gestirla meglio, per i giovani è spesso difficile orientarsi, fare scelte e guardare con fiducia al futuro. Tuttavia, anche in una realtà pressante e competitiva, ognuno di noi può trovare il coraggio e la forza per ritagliarsi degli ambiti più vicini alle proprie esigenze, che possono farci sentire più a nostro agio e più sicuri.
Iniziamo dal pensiero che riporti in cui dici che secondo te "l’uomo si è rovinato da solo allontanandosi dallo stato di natura". Nel tuo piccolo puoi cercare di fare dei passi per riavvicinarti alla natura, con le tue abitudini quotidiane, con l’alimentazione, con le scelte negli acquisti. Anche se in questo non sei autonoma, puoi parlarne con chi vive con te e cercare la loro collaborazione. Questo è solo uno spunto, ma è per farti capire che la realtà al di fuori della tua stanza non è tutta ugualmente minacciosa. Ci sono tante persone che sentono il tuo stesso bisogno e per questo sono nate tante realtà e tante iniziative per soddisfare queste richieste. Potresti anche cercare di passare il tuo tempo libero il più possibile a contatto con la natura e con gli animali. Non sappiamo dove vivi, ma se vorrai darci qualche informazione in più cercheremo di darti suggerimenti puù mirati.
Per quato riguarda la scuola devi essere davvero soddisfatta dei risultati che hai raggiunto nonostante la forma d’ansia che ti accompagna. Forse i tuoi insegnanti non si rendono conto fino in fondo dell’impegno che ci stai mettendo, ma è importante che tu per prima apprezzi i risutati che stai raggiungendo. Potrebbe esserti utile individuare un docente con il quale ti senti più a tuo agio e spiegare meglio che cosa ti sta accadendo, così lui potrebbe fare da intermediario con gli altri professori e aiutarti in questa fase delicata.
Non ci hai detto nulla della tua famiglia, ma non possiamo non tenere conto del fatto che spesso gli stati d’ansia sono correlati con il clima familiare e con il rapporto con le figure di riferimento. Se vorrai tornare a scriverci potremmo approfondire questo aspetto, che ha un ruolo molto significativo rispetto all’insicurezza e alla paura di affrontare il mondo esterno.
Dato che ci sembri piuttosto matura e consapevole, pensiamo che tu abbia le risorse per attivarti e cercare di contenere gli effetti così paralizzanti dell’ansia.
Di certo non puoi fare tutto da sola, e potrebbe esserti utile parlarne con uno psicologo, che ti aiuterebbe a comprendere meglio le origini della tua ansia. Se c’è uno sportello d’ascolto nella tua scuola potresti iniziare da lì.
Noi restiamo a tua disposizione per ogni altra richiesta.
Un caro saluto!