esperti

Quest’ anno ho deciso di impegnarmi al massimo perchè le capacità le ho…

Ciao,
il mio problema è nella scuola..
Quest’anno sono in prima superiore al liceo artistico e rispetto alla terza media, che facevo schifo, non studiavo mai etc. quest anno ho deciso di impegnarmi al massimo perchè le capacità le ho, devo solo impegnarmi.
Il punto è che sono sempre sotto stress, ho costantemente l’ansia di essere bocciata e ho una paura folle dei voti.. ad esempio oggi la prof di scienze mi ha interrogata e non avevo studiato, ma comunque qualcosa sapevo ma aprendo il mio quaderno ha visto che avevo scritto degli appunti sbagliati e si è arrabbiata e quindi mi ha messo 3 e mezzo.
Mi è crollato tutto addosso, non per il fatto che non sono abituata a prendere brutti voti, perchè alle medie ero una capra, ma perchè non voglio sbagliare e deludere nessuno, mia mamma specialmente e infatti non so come dirglielo, perchè in questo caso la colpa è mia che non ho studiato per via delle tavole che mi occupano un sacco di tempo, ma potevo organizzarmi.
Insomma ho sempre ansia a scuola, tra voti, professori, verifiche.. e mi confronto sempre con gli altri, e questo peggiora ulteriormente le cose perchè mi demoralizzo.. poi inizio a farmi paranoie del tipo:’oddio ora verrò bocciata!’ ‘come recupero? e se non riesco?’
Come dico a mia mamma del voto? Non voglio deluderla..
E come posso ‘liberarmi’ da quest’ansia?
grazie se mi rispondete
,

Cara Beatrice,
è molto lodevole la tua decisione di cambiare atteggiamento e d’impegnarti nella scuola, capiamo che non sia facile, ma con la motivazione e l’impegno siamo certi che riuscirai.
Anche se può sembrarti strano perché è una sensazione sconosciuta, provare ansia ha un senso perché legata al tuo modo di viverti la scuola, dal momento che ora ci tiene a andare bene hai il timore del fallimento, quindi avverti come pericolosa qualsiasi prestazione. E’ chiaro che ancora non sei abituata a organizzarti lo studio, ci vorrà del tempo prima di prendere il ritmo giusto, quindi non c’è motivo di demoralizzarsi, la strada è lunga e hai tutto il tempo a disposizione per recuperare.
Rispetto al controllo dell’ansia, prova a fare i conti con fatto che non sempre andrà benissimo, però puoi fare meglio la prossima volta. Un modo per abbassare il livelli di agitazione può essere quello di fare i compiti costantemente e di ripetere a voce alta o a qualcuno, così potrai capire se hai capito ciò che hai studiato. Potresti anche vederti con qualche compagno per farti spiegare le cose poco chiare e, semmai, per farti aiutare nell’organizzare il lavoro.
Riguardo a tua madre, siamo certi che se vede un cambiamento e la buona volontà non ci sarà motivo di arrabbiarsi, quindi è bene essere sincera e spiegarle come ti senti, se dovesse essere necessario puoi sempre chiederle di fare delle ripetizioni, tanto per rinforzare un po’ l’autostima e per trovare un metodo di studio.
Che ne pensi?
Un caro saluto!,Beatrice, 14 anni,06-11-2014,Disagio emotivo e/o psicologico,scuola