esperti

Argomento:

Vorrei non avere tutti questi pesi dentro…

Non so come dovrei iniziare..forse penso a troppe cose insieme e non so da dove cominciare..scrivo perche avrei bisogno di parlare,di sfogarmi e qui sono le quattro del mattino.. Dormono tutti.. Tranne mia sorella che ora si trova dall altra parte del mondo.. Lei viaggia molto.. O meglio.. Vive all estero.. Sono circa due anni che non vive piu’ a casa con me e mio padre. Quello che vorrei sapere,la domanda che vorrei farvi,deve essere spiegata per essere capita.. Piu’ che spiegare vorrei raccontare.. Circa sei anni fa,precisamente il giorno prima del mio compleanno il 27 ottobre 2009 è venuta a mancare mia madre.. (Non è per questo motivo,anche se rimane sempre una ferita aperta,che io ora vi sto scrivendo.) ora vivo con mio padre e il fine settimana venerdi e sabato lavoro in una pizzeria per pagarmi gli studi.. Quando lavoro vado a dormire da mia nonna perche stando da lei mi rimane piu’ comodo arrivare a lavoro.. Mia nonna è la mamma di mia madre.. Dico questo per farvi capire che per me stare con mia nonna significa rimanere nel passato..non che io non voglia ricordare mia madre.. Ma piangerci sopra non la farà tornare.. Io lo so per lei è la figlia e come dice e ripete sempre mia nonna Perdere una figlia è contronatura. E questo lo capisco.. Mio papà non parla piu,da qualche anno ormai, con le due sorelle di mia madre e mia nonna. Io ho 18 anni compiuti da poco,e solo ora che sono un po’ piu’ grande e comincio a voler sapere il perchè ci sia questo litigio loro iniziano a dirmelo.. Mio padre parla poco in generale su tutto. Con mia nonna ho un altro rapporto.. Lei è diventanta la mia mamma.. Ci raccontiamo tutto.. E proprio questa sera sono venuta a conoscenza del vero motivo per cui c e stato questo netto distacco tra la mia famiglia.. Per non farla troppo lunga a mio padre piaceva mia zia la sorella di mia madre. Questo è successo la prima volta quando c era ancora mia madre e subito mia zia ha messo le distanze.. Poi si è ripetuto dopo la morte di mia madre.. Questo detto in sintesi perche sarebbe troppo lungo e non vorrei annoiarvi dicendovi cose magari inutili. Mia nonna mi ripete sempre Quello è tuo padre io non posso levarti la stima che tu hai per lui,perche sarebbe come se cadrebbe la tua colonna portante. Lui è tuo padre io sono una virgola nella tua vita. Io non sono n e grande n e piccola so che sono dovuta maturare prima del dovuto. Io non voglio sentirmi dire questo. Io non ce l ho neanche con mio padre n e con mia nonna n e con mia zia. E non voglio dare n e torto n e ragione a nessuno. E non vorrei farvi fare un idea sbagliata su nessuno dei due. Mio padre è un papà fantastico è un uomo che ha dovuto crescere due figlie da solo. Mia nonna è veramente come fosse la mia mamma. Mia sorella è innamorata follemente di mio padre.. Io questa storia la sapevo. Anzi sapevo solo che a mio padre piaceva mia zia.. Ma non sapevo di preciso le frasi che lui gli diceva o quello che faceva. Anche mia sorella sapeva solo quello che sapevo io,perche mia nonna o le mie zie preferivano tutelarci e tenere nascosto tutto. Io ora so’ che devo tutelare mia sorella anche se lei ha 4 anni piu’ di me. E tenerla lontana da verita’ che magari potrebbero ferirla . Per lei amori grandi come quello dei miei genitori è difficile trovarli.. Mentre la realta è ben diversa.. In una coppia c e sempre chi ama di piu e chi di meno.. Nella loro era mia madre quella che amava di piu.. Lui riusciva a tenergli il muso per una settimana e alla fine era sempre lei che cedeva.. Insomma.. Mio padre era un donnaiolo.. La tradiva etc.. Io anche se sono piu’ piccola so’ di essere piu’ forte di mia sorella.. Io preferisco tenerla all oscuro di tutto cio’ e farle avere sempre un idea buona su mio padre di cui lei è follemente innamorata.. Con questo non voglio dire che mio padre è una brutta persona.. Anzi è molto generoso umile buono se può aiuta sempre. Si sveglia alle sei per andare a lavorare e ci va anche se sta male,con tutto che la società dove lavora è di sua proprieta’…. Insomma quello che voglio dire è che mi sento un peso enorme addosso. Scuola lavoro famiglia.. Io non so cosa devo fare! Questo vorrei chiedervi.. Voi cosa fareste al posto mio?
Sono certa che non riusciro’ a leggere la risposta perche l email è giusta ma sul telefono nuovo non mi arrivano.. Però scrivere mi ha aiutato.. E magari cio’ che devo fare lo capirò da sola. Vorrei solo non avere tutti questi pesi dentro.. Vorrei avere la sola problematica di cosa mettermi per uscire.,Cecilia, 18 anni,17-02-2015,Relazioni familiari,

Cara Cecilia,
ci dispiace per questa difficile situazione che stai vivendo e dell’enorme peso del quale ti sei fatta carico. Perdere un genitore così presto porta necessariamente ad una crescita precoce e ad un’adolescenza meno spensierata, ma, seppur rispettando le tue scelte, riteniamo importante sottolineare l’importanza di condividere “certe scoperte” con qualcuno di cui ti fidi. Parlarne con una persona a te cara ti farebbe sentire sicuramente più leggera. È molto bello il senso di protezione che provi per tua sorella, ma è altrettanto vero che forse, anche lei come te, vorrebbe sapere la verità. Hai mai pensato a questo? È normale desiderare di avere genitori impeccabili e perfetti, ma anche loro sono esseri umani e possono commettere errori, ciò non toglie, come dici tu, che tuo padre sia un uomo “molto generoso, umile e buono”.
Speriamo che tu possa trovare presto un po’ di serenità e siamo contenti se attraverso questa lettera che hai scritto sei riuscita a liberarti, almeno in parte, di tutti questi pensieri che affollano la tua vita.
Ci auguriamo che tu possa leggere la nostra risposta e che tornerai presto a scriverci per farci sapere come vanno le cose.
Un caro saluto!