esperti

Argomento:

Da circa 2 mesi frequento anzi frequentavo un ragazzo di 32 anni..

Buonasera, da circa 2 mesi frequento anzi frequentavo un ragazzo di 32 anni..c ‘è sempre stata un buona sintonia , parlavamo molto di noi..Dopo circa 3 settimane però, all’improvviso lui mi dice di essere confuso, di avere un blocco mentale e di volere stare solo. Dopo 5 gg ci vediamo perché lui vuole spiegarmi bene: in breve è stato lasciato da una ragazza dopo 3 anni perché lei aveva un altro, è uscito con varie ragazze finchè ha avuto una relazione a distanza per circa un anno.La storia finisce perché la prima ragazza va a lavorare nella sua stessa azienda, questo lo turba e le fa lasciare la seconda fidanzata. Dopo di questa ha avuto una serie di frequentazioni nella speranza di incontrare una donna che le facesse sentire qualcosa, una scintilla. Mi dice che vorrebbe parlare con uno psicologo ma non lo fa. Dopo questa chiacchierata decidiamo di riprovarci..tutto bene, ci vediamo spesso, e sentiamo tutti i giorni..quando siamo assieme è sempre lui che cerca un contatto fisico..mi presenta i suoi amici e fa progetti..ma io resto sempre un po’ distaccata, ho paura sia ancora confuso..Domenica pomeriggio parliamo, mi dice che cn me sta bene l’unica cosa è che non sente di voler fare sesso con me, mentre con le altre era il suo primo pensiero. passiamo la serata assieme, e lui dice di volerlo fare, io sono indecisa ma all fine..ma improvvisamente mi allontana dicendo che con me non ci riesce, non sente attrazione fisica, è confuso, ha questo blocco mentale, ch vuole stare solo per riflettere..sa che sta buttando via una cosa bella con me..dice anche che quando stavamo assieme si sforzava..dice questo senza guardarmi negli occhi!
Non so cosa pensare…sono stata presa in giro? è davvero confuso? ho fin pensato abbia problemi con la sessualità…
scusate se mi sono dilungata
grazie ,

Cara Eleonora,
comprendiamo la tua sensazione di confusione, da quello che ci racconti sembra che non sia chiarezza di sentimenti e di desideri. Cominciare una nuova relazione comporta il rimettersi in discussione sia da un punto di vista affettivo  che fisico, se questo da una parte è bello, dall’altra non sempre è facile. Ad ogni nuova relazione ci si porta dietro un bagaglio di esperienze belle e non che inevitabilmente influenzano il modo di approcciarsi ai nuovi rapporti. Da quello che ci scrivi sembra che lui sia ambivalente rispetto alla vostra relazione. E certi sentimenti hanno bisogno di tempo e non possono essere forzati. Non possiamo dirti se lui sia stato o meno autentico o se abbia difficoltà nell’ambito delle asfera sessuale. Certamente gli aspetti emotivi influenzano anche le prestazioni sessuali e questioni sentimentali non risolte possono rendere più difficile avvicinarsi all’altro sia fisicamente che affettivamente.
Ti invitiamo a domandarti cosa stai cercando da questa relazione,  come ti senti quando lui ti dice che si sforzava a stare con te, e a prenderti il tempo che ti serve per ascoltarti e comprendere se tra voi c’è un sentimento sincero che vi lega e che vi può aiutare a trovare una strada per incontrarvi; oppure se è stato solo un bell’incontro, ma le vostre vite prenderanno binari diversi.
Speriamo di esserti stata di aiuto, torna pure a scriverci se ti va.
Un caro saluto!
 ,Eleonora, 30 anni,02-04-2015,Relazioni di coppia