esperti

Argomento:

Vivo con la testa al passato quasi 24 ore su 24…

Buongiorno.. vi scrivo perchè mi sembra di essere fossilizzata. Non so se sia facile spiegarmi… ma vivo con la testa al passato quasi 24 ore su 24. Guardo continuamente foto di quando ero bambina, spensierata, allegra, quando insomma capivo poco della realtà che mi circondava. Inoltre per circa 4 anni ho praticato ginnastica ritmica (dagli 8 ai 12 anni), e da circa un mese non faccio altro che guardare foto e video e piango perchè mi sono amaramente pentita di aver interrotto la pratica di questo sport a causa dell’ansia.
Penso continuamente a scelte che ho fatto in passato, e quasi sempre mi pento di quello che ho fatto e mi dico "sarebbe stato meglio se…."
Al momento soffro di ansia, attacchi di panico e mi ripeto continuamente che se avessi continuato lo sport, se avessi frequentato una differente scuola, se avessi troncato certe amicizie e se ne avessi coltivate altre oggi sarei una persona migliore… Non riesco a pensare a quello che posso fare adesso con tutta la vita davanti, ma riesco solo a piangermi addosso per quello che avrei potuto fare in passato. E riguardare i video e le foto di quando ero bambina mi provoca commozione ma anche tristezza allo stesso tempo…
Sto già frequentando una psicologa, però non riesco a non fossilizzarmi…,M, 23 anni,06-07-2015,Ansie, sogni paure e…,

Cara M,
ci dispiace per il periodo difficle che stai attraversando.
Non conoscendoti a fondo è difficle dare una lettura di ciò che ti sta accadendo e sarebbe anche poco rispettoso nei tuoi confronti e verso il lavoro che stai portando avanti con la psicologa.
Tuttavia ci teniamo ad accogliere il tuo disagio e a darti degli spunti di riflessione.
In genere, quando non si riesce a guardare avanti, ma si rimane imbrigliati nel ricordo di ciò che è stato e nel rimpianto di ciò che sarebbe potuto essere, spesso c’è qualcosa di irrisolto, di non elaborato a livello più profondo.
Un percorso psicoterapeutico può aiutare la persona ad accettare che le cose, in alcune fasi della nostra vita, non potevano andare altrimenti per molti motivi che non dipendono solo da noi, ma da numerose variabili e circostanze. Questo però non significa che non si possa andare oltre e, gradualmente, riuscire a reinvestire su dei piccoli e grandi cambiamenti che possono modificare il modo in cui viviamo le cose e aiutarci a riavere fiducia in noi stessi e nelle nostre potenzialità.
Cerca di avere fiducia e pazienza, ci vuole un po’ di tempo prima che un percorso psicoterapeutico inizi a dare i suoi frutti. Da quello che ci scrivi pensiamo che la tua sensibilità e la tua voglia di cambiamento possano essere delle ottime risorse da cui partire.
Se ti fa piacere facci sapere come procedono le cose.
Un caro saluto!